Autore Topic: Manuale completo di primo soccorso - in costruzione..  (Letto 8257 volte)

Offline Kripto

  • 50 ino
  • *
  • Post: 55
  • Età: 30
  • Catania
  • Sesso: Maschio
  • Moto: Honda Hornet 2001(rubata) - Virago 535
  • Zavorrino/a: zavorro

  • I miei Album:
  • I miei album
Inizio la discussione dicendo che è utile sapere come comportarsi anche fuori dall'ambito degli incidenti stradali! Ebbene si perchè posso uscire in moto andare a fare una scampagnata ed essere morso da una vipera! quindi vi posto qui alcune regole basilari facendo un sunto di un manuale di primo soccorso vero e proprio ( in modo breve e spero chiaro )
I NUMERI :
Emergenza sanitaria: 118
Vigili del fuoco: 115
Polizia: 113
Carabinieri: 115
Soccorso stradale: una volta 116 ora forse non funziona più
Comunque è utile sapere che il 118 avviserà durante la chiamata tutte le pattuglie di competenza, una volta descritto il problema! Centro operativo 118 avviserà carabinieri se necessario, polizia, vigili del fuoco, volontari e ciò che serve in base alla dinamica dell'incidente!

Quando bisogna chiamare il 118?
  • Dolore toracico
    Perdita di coscienza
    Avvelenamento
    Incidente stradale
Inutile sottolineare il fatto che la chiamata è del tutto gratuita

Cosa dire al 118?
DOVE necessita il soccorso
comune - frazione - indirizzo
numero telefonico
COSA è successo
RISPONDERE alle domande che farà l'operatore del 118
Queste informazioni consentono ai medici e agli infermieri del pronto soccorso di organizzare il pronto soccorso vero e proprio e non è assolutamente una perdita di tempo
Cosa fare in attesa dei soccorsi?

Mantenere la calma - collaborare con l'operatore del 118 se ancora in linea - se ti senti in grado puoi eseguire le manovre che l'operatore ti dirà di eseguire
OBBIETTIVO PRIMO SOCCORSO
Identificare tutte quelle azioni che possono essere effettuate da qualunque persona con un minimo di addestramento in attesa dell'intervento di persone qualificate ( 118 ) in alcuni casi gli interventi sono FONDAMENTALI per la vita delle vittime specise se l'intervento da parte dei qualificati è impedito o comunque ritardato dalla scarsa viabilità o dalla lontananza dal luogo dell'emergenza!
ricordare che il primo soccorso può essere potenzialmente PERICOLOSO per la vittima se non si sa come comportarsi e cosa fare

La Catena del soccorso
Il soccorso è una successione di azioni concatenate e, per essere efficace, è necessario che queste siano eseguite inte- gralmente e nel giusto ordine:
  • Chiamare la centrale operativa 1.1.8.. Iniziare le manovre di rianimazione (BLS)
  • Defibrillare
    • Manovre di rianimazione avanzate
* Solo i primi due anelli della catena possono essere attiva- ti da coloro che si trovano sul posto al momento dell’evento ed hanno la consapevolezza di essere in grado di farlo

BLS
Basic Life Support

Sostegno delle funzioni vitali
]RCP
Rianimazione cardio polmonare

-QUANDO FARE IL BLS?
QUANDO UNA O PIU’ FUNZIONI VITALI DI UN INDI- VIDUO SI FERMANO

-QUALI SONO LE FUNZIONI VITALI? STATO DI COSCIENZA
RESPIRO CIRCOLAZIONE

-A COSA SERVE IL BLS?
A PREVENIRE DANNI AL CERVELLO DOVUTI ALLA MANCANZA DI OSSIGENO  “DANNO ANOSSICO CE- REBRALE”

-IL BLS LO PUO‘ FARE CHIUNQUE ?
SI! …… BASTA ESSERE ADDESTRATI A FARLO E USARE MANI E CERVELLO

IN CASO DI SOGGETTO A TERRA INANIMATO

VALUTARE IL RISCHIO AMBIENTALE ! !
Se si ritiene che ci siano pericoli fare attivare dalla centrale operativa 118 i professionisti della sicurezza pubblica: vigi- li del fuoco (115), vigili urbani, carabinieri (112), polizia (113)

COSA FARE QUANDO SI TROVA QUALCUNO
A TERRA ?

Chiamare la vittima con voce alta, scuotendola per le spalle in modo deciso:
“ Mi sente ?…… Va tutto bene ?…”
SE LA VITTIMA NON RISPONDE
Metterla supina su un piano rigido, scoprire il torace. Richiamare l'attenziona di qualcuno che chiami il 118 altrimenti allontanarsi per chiedere i soccorsi. inoltre fondamentale ricordare che:
TUTTE LE MANOVRE DI BLS SONO INVASIVE PERTANTO POSSONO PROVOCARE DANNI SE FATTI IN MODO ERRATO.
SE LA VITTIMA NON è COSCIENTE
Chiamare il 118 e riferire quanto sta accadendo con precisione e rispondete alle domande che vi sono poste ricordando che il tempo è fondamentale. Dopo 4/5 minuti di arresto cardiorespiratorio iniziano i danni al cervello. DOPO 10 MINUTI QUESTI DIVENTANO IRREVERSIBILI
DOPO AVER DETERMINATO CHE LA VITTIMA NON E' COSCIENTE
SI DEVE OTTENERE LA PERVIETA' DELLE VIE AEREE
Iperestendere il capo Due dita sulla fronte
Due dita sulla parte ossea del mento

Ispezione del cavo orale
per individuare eventuali materiali (protesi, pezzi di cibo, materiale rigurgitato)
Apertura della bocca Ispezione visiva:
Si inseriscono le dita solo se ci sono materiali da asportare

ADESSO DOBBIAMO DETERMINARE SE LA VITTIMA RESPIRA

Facendo la manovra del G.A.S per almeno 10 secondi. GAS vuol dire:
Guardo i movimenti del torace.
Ascolto i rumori respiratori
Sento la fuoriuscita d'aria

Se il soggetto respira si mette in posizione laterale di sicurezza.

Se la vittima non respira ed è stato già attivato il 118
Si danno due insufflazioni lente 2 secondi circa e profonde, verificandone l’efficacia. Se non riesci a far espandere il torace, controlla di nuovo se ci sono corpi estranei e se la posizione della testa è giusta, riprova ad ottenere due insufflazioni efficaci su un massimo di cinque tentativi. Se anche questi tentativi non risultassero efficaci, si passa alla valutazione seguente, e cioè ai segno della presenza di circolo.
Non e' stato avvisato il 118 ma sospetti che la causa di non coscienza sia di tipo respiratorio e cioè:
 -trauma
 -annegamento
 -ostruzione delle vie respiratorie da corpo estraneo se la vittima è un bambino
 -intossicazione da farmaci e alcol
esegui la RCP per 1 minuto prima di allontanarti a chiedere aiuto
Adesso valutiamo il circolo

Se sono presenti segni di circolo ( movimenti, tosse ecc. ) o se riesci a rilevare il polso carotideo in meno di dieci secondi ( GUARDA FIGURA )

Se invece non sono presenti segni di circolo inizia le compressioni toraciche
INdividuare il punto giusto e fare questa manovra.

Mantenendo esteso il corpo della vittima, con l’indice e il medio della mano cerca il margine inferiore dell’arcata costale e tenendo le dita unite falle scorrere seguendo l’ultima costa sino al punto in cui questa si attacca allo sterno.tenendo il dito medio su questo punto, appoggia l’indice sullo sterno. fai scorrere la parte carnosa del palmo dell’altra mano sullo sterno dall’alto verso il basso fino a raggiungere il dito indice della prima mano e fermati su questa posizione.sovrapponi ora l’altra mano.
Poiché il cuore è compresso fra due piani rigidi, sterno e colonna vertebrale, con un rapporto compressioni/rilascia- mento di 1:1,  una volta effettuata la compressione si deve permettere al cuore di riempirsi di nuovo di sangue.
Posizione del soccorritore durante il massaggio:
Braccia tese
Spinta perpendicolare alla vittima
si fa fulcro sulle anche sfruttando tutto il peso del corpo
Adesso si incomincia a massaggiare e si eseguono 15 compressioni / rilassamenti abbassando lo sterno di 4/5 centimentri in maniera decisa e costante ( 100 battiti al minuto minimo ).

Rapporto compressioni / Ventilazioni
15 compressioni e 2 ventilazioni




Linkback: http://www.hornet.it/b46_lezioni-soccorso/t29550_manuale-completo-soccorso-in-costruzione/
« Ultima modifica: 21 05 2011, 22:57:33 da Kripto »



Offline Kripto

  • 50 ino
  • *
  • Post: 55
  • Età: 30
  • Catania
  • Sesso: Maschio
  • Moto: Honda Hornet 2001(rubata) - Virago 535
  • Zavorrino/a: zavorro

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: Manuale completo di primo soccorso - in costruzione..
« Risposta #1 il: 21 05 2011, 22:58:13 »
  • Publish
  • per stasera basta così sono stanco aggiornerò domani o in seguito!

    Offline Aresnero

    • 50 ino
    • *
    • Post: 201
    • Età: 47
    • Manziana (RM)
    • Sesso: Maschio
    • Moto: Hornet 600 2005
    • Zavorrino/a: no

    • I miei Album:
    • I miei album
    Re: Manuale completo di primo soccorso - in costruzione..
    « Risposta #2 il: 22 05 2011, 09:57:12 »
  • Publish
  •  :up:  :up:  :up:
    Bella la tua iniziativa, davvero, però se posso dare un consiglio (lo dico da addetto ai lavori) le manovre tecniche come la respirazione ad esempio non si possono imparare da un manuale e rischi di fare peggio se le applichi male, come la frattura delle costole nelle compressioni.
    Anche la mobilitazione della vittima è molto rischiosa e per ultimo, ma non x importanza, il pericolo di infettarsi con sangue o altri liquidi biologici se non si hanno ad es. i guanti o non si adottano le cautele necessarie semplicemente xchè non si è abituati a farlo.
    guarda addirittura i corsi che si fanno, se non li ripeti o non li applichi al lavoro, tendi a dimenticare le manovre più tecniche. Anche se farli resta cmq un'ottima base x le emrgenze...utilissimi...
    ciao :ciao:

    Offline walter86

    • 50ino
    • *
    • Post: 3
    • Età: 32
    • milano
    • Sesso: Maschio
    • Moto: momentaneamente mt-03
    • Zavorrino/a: martina

    • I miei Album:
    • I miei album
    Re: Manuale completo di primo soccorso - in costruzione..
    « Risposta #3 il: 06 06 2012, 00:27:21 »
  • Publish
  • ciaoo!! ottimissima guida complimenti!!

    solo una cosa le compressioni adesso sono 30 a 2!!

    perchè pare che sia molto piu importante la compressione dell' insufflazione che dal momento che viene fatta senza l'ossigeno ai massimi flussi e' quasi inutile!

    :P 

    Offline nikdik74

    • Moto 3
    • **
    • Post: 317
    • Età: 44
    • gioia del colle (BA)
    • Sesso: Maschio
    • sale in zucca quanto basta.....
    • Moto: hornet '04,yamaha R1 laguna seca
    • Zavorrino/a: mhà.......

    • I miei Album:
    • I miei album
    Re: Manuale completo di primo soccorso - in costruzione..
    « Risposta #4 il: 06 06 2012, 01:03:42 »
  • Publish
  •  :-) esatto....30:2

    30 compressioni
    2   insufflazioni

    ciclo di 4 e ripetere la valutazione dei parametri vitali con la manovra g.a.s.
    anche se l'aria immessa con la sola bocca è in minima parte,lo scopo è
    la ripresa dei movimenti naturali del battito e del respiro.......non fermarsi MAI........ ;-)
    nei casi d'incidenti stradali è ovvio considerare SEMPRE l'infortunato come POLITRAUMATIZZATO
    se si è in due estrarre il casco ed evitare assolutamente la iperestensione del capo ma effettuare la sublussazione della mandibola...la pervietà delle vie aeree e le ventilazioni hanno precedenza assoluta.in ogni caso il rachide cervicale deve essere SEMPRE TENUTO IN LINEA E FERMO,se recidiamo qualche nervo in questo punto....si rischiano paralisi di varie parti del corpo a valle.Il primo anello del soccorso è  FONDAMENTALE
     :lamps7:
    « Ultima modifica: 06 06 2012, 17:28:46 da nikdik74 »

    Offline wild

    • Moto 2
    • ***
    • Post: 744
    • Età: 58
    • NAO - Vibo Valentia-Calabria - VIVO A FIRENZE
    • Sesso: Maschio
    • da Chicago a Santa Monica
    • Moto: hornet 919
    • Zavorrino/a: Francesca (non sempre)

    • I miei Album:
    • I miei album
    Re: Manuale completo di primo soccorso - in costruzione..
    « Risposta #5 il: 06 06 2012, 05:09:51 »
  • Publish
  • Mi sembra di ricordare da ex CRI
    quando si è suL posto dell'incidente e
    Prima di prestare soccorso al malcapitato
    bisogna;

    OSSERVARE,il posto in cui ci si trova da eventuali pericoli
    RIFLETTERE,sulla possibile dinamica dell'accaduto
    AGIRE,chiamando il 118

    e se si ha una base di conoscenza da soccorritore prestare il primo soccorso
    altrimenti meglio non fare niente,
    con movimenti sbagliati si provocano danni in alcuni casi irreparabili

    questa prassi  è basilare per la sicurezza propria e degli altri
     
    o sbaglio?
    « Ultima modifica: 06 06 2012, 05:23:23 da wild »
    ...quando abbassi la visiera ed innesti la prima,
    automaticamente ti disconetti dal mondo,
    da quel momento siete solo tu e la tua moto in un continuo scambio di emozioni....

    Offline lallax

    • Moto 3
    • **
    • Post: 272
    • Età: 34
    • Bologna
    • Sesso: Maschio
    • Moto: Hornet 2012

    • I miei Album:
    • I miei album
    Re: Manuale completo di primo soccorso - in costruzione..
    « Risposta #6 il: 06 06 2012, 09:27:55 »
  • Publish
  • :-) esatto....30:2

    30 compressioni
    2   insufflazioni

    ciclo di 4 e ripetere la valutazione dei parametri vitali con la manovra g.a.s.
    anche se l'aria immessa con la sola bocca è in minima parte,lo scopo è
    la ripresa dei movimenti naturali del battito e del respiro.......non fermarsi MAI........ ;-)
    nei casi d'incidenti stradali è ovvio considerare SEMPRE l'infortunato come POLITRAUMATIZZATO
    per cui evitare assolutamente l'iperestensione del capo,ma effettuare la sublussazione della mandibola...
    in ogni caso il rachide cervicale deve essere SEMPRE TENUTO IN LINEA E FERMO,se recidiamo qualche nervo
    in questo punto....si rischiano paralisi di varie parti del corpo a valle.Il primo anello del soccorso è FONDAMENTALE
     :lamps7:

    la sublussazione della mandibola è in seppur illustrata ai corsi cri, almeno qui a bologna di esclusiva pertinenza medica, oltre a essere estremamente invasiva per il paziente richiede una tecnica non immediata per cui anche volendo non saremmo in grado di farla.
    Sempre tenere fermo il capo o il casco e aspettare i soccorsi, proteggendo prima di tutto se stessi (se siete dietro una curva cieca prima piazzate qualcuno a bloccare il traffico, poi soccorrete)

    Meglio di tutte queste cose scritte sarebbe partecipare ai corsi di primo soccorso che ciclicamente vengono tenuti sui luoghi tipici dei motociclisti, alla raticosa per esempio durante l'estate un paio di volte vengono fatti, si fa pratica, e vengono date le informazioni giuste da personale qualificato.
     :lamps7:

    Offline nikdik74

    • Moto 3
    • **
    • Post: 317
    • Età: 44
    • gioia del colle (BA)
    • Sesso: Maschio
    • sale in zucca quanto basta.....
    • Moto: hornet '04,yamaha R1 laguna seca
    • Zavorrino/a: mhà.......

    • I miei Album:
    • I miei album
    Re: Manuale completo di primo soccorso - in costruzione..
    « Risposta #7 il: 06 06 2012, 17:38:09 »
  • Publish
  •  :-) infatti,un buon corso fatto da personale qualificato con annessa pratica è la miglior cosa....chiunque può aver bisogno di ognuno di noi...lo ripetono sempre,il primo anello della catena della sopravvivenza è fondamentale!buona idea cmq kripto.
     :lamps7:


    Share via delicious Share via digg Share via facebook Share via furl Share via linkedin Share via myspace Share via reddit Share via stumble Share via technorati Share via twitter

    xx
    Quello che dice il Codice sul primo soccorso.

    Aperto da prof

    33 Risposte
    13762 Visite
    Ultimo post 09 05 2014, 20:00:04
    da doctormotorcyclist
    xx
    Prime lezioni di primo soccorso - Lezione 6

    Aperto da nereide

    2 Risposte
    2019 Visite
    Ultimo post 30 10 2009, 16:51:55
    da Luca83
    xx
    Piccole lezioni di primo soccorso - Lezione 2

    Aperto da paperina

    5 Risposte
    2771 Visite
    Ultimo post 22 11 2011, 16:20:40
    da Demo
    xx
    Piccole lezioni di primo soccorso - Lezione 3

    Aperto da paperina

    20 Risposte
    8039 Visite
    Ultimo post 15 02 2011, 23:02:34
    da mari_agj