Autore Topic: Olio...l'amico fedele  (Letto 41188 volte)

Offline davide75

  • SBK
  • *****
  • Post: 1922
  • Età: 44
  • RAVENNA (RA)
  • Sesso: Maschio
  • Moto: Hornet 07

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: Olio...l'amico fedele
« Risposta #30 il: 22 05 2009, 15:00:08 »
la viscosita varia anche in funzione della temperatura per cui la domanda di larry è piu che una curiosità

Offline supertrex

  • Moderatore
  • SBK
  • *****
  • Post: 3240
  • Età: 44
  • Sesso: Maschio
  • IO NON VOTO....
  • Moto: garelli Gta,CX 125,monster 600,ss 750,Gsxr 1100, Yamaha R1 98',YZF 750 Sp,Hornet 2007, CB1000R....e tante altre

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: Olio...l'amico fedele
« Risposta #31 il: 22 05 2009, 15:05:33 »
Ciao BigHonda,
sono d'accordissimo con il principio di utilizzare olii consigliati dalla casa madre in quanto progettato ad hoc dal costruttore..la mia domanda è:
Il motore è uguale per tutte le moto, per esempio, il motore della Honda Hornet 2003 è uguale a Bologna come a Palermo e come ad Helsinki...con temperature, gradi di umidità e condizioni climatiche in generale molto diverse..tu parli di condotti e fori utilizzati per fare circolare l'olio a quella determinata viscosità..ma io mi chiedo: se il foro è uguale per tutti i motori quindi il mio foro per la circolazione dell'olio è dello stesso diametro di quello di Mr X in Finlandia..con 2 situazioni climatiche diverse..non è il caso di adattare a quella situazione un olio adatto? o non c'entra nulla?
semplice curiosità... :lamp1:


hai ragione larry...il motore anche se equale su tutte le moto(anche se questo non è perfettamente esatto,in quanto causa lavorazioni,scarti,tolleranze...potrebbe esserci differenza tra un motore ed un'altro)...dobbiamo anche mettere in conto la differenza "climatica".....ovvio se X abita a Palermo,ed Y ad Helsinki...una differenza cè..una differenza comunque prevista anche in fase di progetto...e descritta anche sul manuale di uso e manutenzione nel capitolo "olio motore"..e per questo la diversa gradazione deglio oli ci viene incontro...







... Mi sono fatto spiegare??.....

Offline robymcrae

  • 50ino
  • *
  • Post: 49
  • Età: 36
  • sotto la madonnina
  • Sesso: Maschio
  • ...Lucy...
  • Moto: hornet S '03 "Lucy"

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: Olio...l'amico fedele
« Risposta #32 il: 22 05 2009, 15:23:49 »
Big Honda, puoi approfondire il discorso degli olii a risparmio energetico ?
Perchè sul manuale dell'Hornet 05 c'è scritto di evitarli :lamp1:
..se sei incerto ??? rallenta !!! la vita è una sola !!!

Offline soilwork

  • Moto 3
  • **
  • Post: 294
  • Età: 33
  • pisa
  • Sesso: Maschio
  • Io e le mie bimbe!!
  • Moto: Honda hornet 600 (2004)
  • Zavorrino/a: Giota

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: Olio...l'amico fedele
« Risposta #33 il: 22 05 2009, 16:05:41 »
Grandissimi!!!  complimenti x qst nuova sezione e x le spiegazioni che sono veramente chiare..... e alla portata di tutti....

quoto in pieno grazie mille:)
"Se guardi a lungo dentro l'abisso, l'abisso guarderà dentro di te"
Cavolo...ecco cos'e successo a me e la hornet...;-p

Offline BigHonda

  • SBK
  • *****
  • Post: 1547
  • Foggia country (provincia di Foggia)
  • Sesso: Maschio
  • Gli ingranaggi girano nel motore e nel cervello
  • Moto: Tutte
  • Zavorrino/a: BigHonda

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: Olio...l'amico fedele
« Risposta #34 il: 23 05 2009, 07:53:11 »
Big Honda, puoi approfondire il discorso degli olii a risparmio energetico ?
Perchè sul manuale dell'Hornet 05 c'è scritto di evitarli :lamp1:
Se riprendiamo un concetto banale che ho scritto qualche "riga" fa...la faccenda della forchetta che sbatte l'albume (il bianco dell'uovo???ricordate) per un frittata con cui volevo evidenziare la "contrapposizione" della viscosità (elevata) del liquido alla forchetta, ed allo stesso modo se nel piatto ci metti acqua e continua a "sbattere" sempre la stessa forchetta, emerge un concetto:
UN OLIO IN BASE ALLA SUA VISCOSITA' CREA UNA "RESISTENZA" agli organi in movimento all'interno di un motore.
Poichè parliamo ormai di propulsori molto "downsize", cioè sempre più piccoli, va da se che i progettisti con  le industrie stanno costruendo componenti interni sempre più "precisi", ed assemblaggi sempre più al limite di giuochi e interspazi tecnici.

Un olio deve scorrere in maniera veloce, ma non deve creare problemi di resistenza, perchè l'effetto freno (resistenza dovuta alla viscosità) è una forza "parassita" che un motore sente come perdita di potenza (perdite di carico...credo che sia il termine tecnico); significa che un olio eccessivamente viscoso, può fare da freno all'albero motore, perchè girando all'interno dell'asse albero, quando sbatte,scorre,scende,  e si inserisce tra i  rasamenti, spalle,gole,ecc (tutti i profili lavorati dell'albero e banco/basamento del motore) e in qualche modo "frena" la giusta rotazione assorbendo perdita di potenza (siamo alla frittata.. il tuo polso si stanca prima a sbattere l'albume  perchè la contrapposizione della viscosità del fluido, ti porta da un incremento di sforzo della mano/braccio; quindi il fluido molto viscoso richiede una perdita di potenza per vincere già la resistenza dovuta alla viscosità). In un motore è quasi (dico quasi) uguale. Quando metti l'acqua ed agiti la forchetta, sentirai meno sforzo nel polso.

Questo concetto, ci fà capire che la resistenza dovuta alla viscosità dell'olio : è un problema.

La risposta tecnica è stata quella di aver creato oli altamente fluidi, con gradazioni SAE 0W30...0W40 che hannno una caratteristica di essere molto fluidi, di avere un opposizione quasi inesistente alla libera rotazione dei meccanismi interni del motore, vengono propagandati come "RISPARMIATORI" di energia" intesa come resistenza (energia=forza) e ovviamente di consumi....???.... ma hanno però un rischio, che la eccessiva fluidità è un rischio latente per motori che come quello dell'Hornet, variano da situazioni climatiche di 76-78° in strada, ed al primo semaforo schizzano a 104°. :emo: (la temperatura che leggi sul dislpay!!!che non è quella all'interno del motore, ma quella del liquido di raffreddamento...quindi...)

Per quello che ho detto in precedenti post, un'olio molto fluido, anche se ha parità di gradazioni SAE simili aquello di primo equipaggiamento diventa un problema, perchè può non garantire la giusta pressione a caldo....e sarebbero dolori.
In un motore "downsize" come è quello di una moto, dove tutto il propulsore è limitato ad un blocco di alluminio, pochi litri di liquido radiatore, poco smaltimento di calore se sei praticamente fermo  (vedi al semaforo)...l'olio è l'unico componente, delegato a mantenere in vita tutti quei particolari che strisciano, girano, sbattono,raschiano, sfregano...e tanto di più.

Un olio che è molto fluido, potrebbe non reggere a questi in"carichi"; un cilindro (quello della Hornet) a 76°  ha un giuoco ed una deformazione, la poma olio manda olio a "manetta", ma al primo semaforo, a 104°...giuochi e tolleranze sono molto...ma molto diversi; un olio molto fluido rappresenta un problema...di perdita di lubrificazione e relativo grippaggio.
 :uRlo:
Scusa per la risposta ..un pò colorata negli esempi (forchetta ed albume)e ripetitiva, ma è un concetto fondamentale che deve avere il giusto riscontro.

Ciao
« Ultima modifica: 23 05 2009, 09:47:01 da BigHonda »
Calma...due ruote e una vita. Godersi la moto è un piacere. Vento, aria e libertà ma in sicurezza, tecnica e di guida.

Offline BigHonda

  • SBK
  • *****
  • Post: 1547
  • Foggia country (provincia di Foggia)
  • Sesso: Maschio
  • Gli ingranaggi girano nel motore e nel cervello
  • Moto: Tutte
  • Zavorrino/a: BigHonda

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: Olio...l'amico fedele
« Risposta #35 il: 23 05 2009, 09:02:20 »

hai ragione larry...il motore anche se equale su tutte le moto(anche se questo non è perfettamente esatto,in quanto causa lavorazioni,scarti,tolleranze...potrebbe esserci differenza tra un motore ed un'altro)...dobbiamo anche mettere in conto la differenza "climatica".....ovvio se X abita a Palermo,ed Y ad Helsinki...una differenza cè..una differenza comunque prevista anche in fase di progetto...e descritta anche sul manuale di uso e manutenzione nel capitolo "olio motore"..e per questo la diversa gradazione deglio oli ci viene incontro...








Bravo Trex, emerge un altro concetto fondamentale e molto tecnico. Tutti i motori vengono prodotti con processi ripetitivi industriali, ma le tolleranze variano da un motore all’altro!
Perché?
Perché un utensile, una mola, un qualsiasi aggeggio che si trova su una macchina operatrice è soggetto ad una usura, ad una vibrazione; significa che se tu devi realizzare un foro da 12 mm con un tolleranza di + 0,10 e – 0,10, avrai o potrai avere una serie di pezzi che partono dalla quota nominale che è di 12 mm e poi man mano scendi fino la limite minimo o massimo di tolleranza (a seconda se sono alberi o fori,mozzi o piani lavorati)…significa che potrai avere dei pezzi che sono da 12,01, 12,02, 12,05,12,07 e 12,1…che è il limite massimo ammesso di tolleranza.
Chiaramente questo “bouquet” di giuochi e limiti di tolleranza non sono dannosi per un motore, non fanno la differenza di longevità o di qualità, ma la somma di tutti i componenti fanno “le caratteristiche” tecniche, il capitolato del motore….le cosiddette specifiche tecniche
Ad esempio (da manuale)
Giuoco laterale biella dell’HORNET : Standard 0,15-0,30 ;Limite di servizio 0,35;
oppure: Canna cilindro (specifica tecnica) 67,000-67,015, limite di tolleranza 67,10.

Cosa voglio dire.
Che se hai un motore con 4 canne (cilindro…non altre canne) di cui una a 67,000, una a 67,008, una a 67,010 ed una a 67,015, hai un motore con quattro cilindri diversi, ma tutti e quattro in tolleranza.
All’ultimo cilindro, quello da 67,015, restano 0,085 di vita per arrivare al limite di servizio, cioè per arrivare a 67,10 e quindi definirsi a fine del ciclo di vita.

ATTENZIONE: IL COMPITO DELL'OLIO E' QUELLO DI RITARDARE IL PIU POSSIBILE CHE QUESTI 0,085 mm SI PRESENTINO COME FINE CICLO DI VITA E CHE IL MOTORE SIA di conseguenza USURATO...ricordate...usura vuol dire fine del motore...l'antiusura è l'olio, poi intervegono altri fattori, tirate a freddo, stile di guida e compgania bella, ma parliamo di condizioni normali.

Poi se sarà anche solo un cilindro il primo a "morire"...che fa che gli altri 3 sono vigorosi o in compresione ideale? Il motore necessita di tutti e quattro.
E' pur vero, per non farvi spaventare che le case motoristiche leggono il diametro cilindro (alesaggio) con macchinari specifici e vi adattano gli stantuffi o pistoni, come preferite, con "grano salis", con giudizio tecnico, cioè facendo delle scelte di tolleranze e giuochi "ridotti" in modo da avere uniformità di specifica...laddove possibile e laddove si abbia un processo industriale affidabile e sottocontrollo.

Dico questo perchè altrimenti potrebbe venirvi la sindrome da BUCO...ops da "cilindro" largo...state tranquilli

Tutte queste differenze di giuochi (impercettibili all’occhio umano, anche se un esperto, il limite di 0,085 (85 micron o 8 centesimi e mezzo se vi piace) può rilevarlo,sono valori che si rilevano solo con strumenti adatti, quindi il meccanico improvvisato che con le mani muove gli stantuffi al punto morto superiore, stantuffi in posizione alta, emanando sentenze, lo può fare solo se parliamo di caverne, e non di usure moderate…quindi diffidate!) che tra il minimo ed il massimo fanno una “sorta” di pareti ed interspazi di funzionamento, vanno colmati e sigillati, nonché equilibrati, con l’olio motore.

BRAVI, la scelta dell’olio motore dipende anche da quelle che sono e quali sono le tolleranze “realizzabili” all’interno di un motore.
Se non riesci a lavorare in tolleranza stretta, devi mettere un olio che colma i vuoti, altrimenti i giuochi sono eccessivi.
Va da se che l’olio viene scelto anche in funzione delle capacità industriali di un sistema di macchine operatrici, tolleranze e ripetibilità delle quote affidabilità delle linee di lavorazione.
Questo è un fattore tecnico.

LA TEMPERATURA ESTERNA: :furious:
Dalla genesi dei lubrificanti, emerge che siamo partiti dai monogradi (unica gradazione, viscosità a caldo) ai multigradi.
L’olio negli anni si è trasformato da un lubrificante ad un fluido tecnico.
Qui mi dedicherò in un altro e spero (per Voi) ultimo post.
Si parlava…badate bene…ai tempi dei motori di 30 anni fa….anni in cui c’erano i radiatori a termosifone per lo più con acqua…l’antigelo è una innovazione recente (anche se parliamo di anni, non sono molti rispetto ai tempi di innovazione), c’era scarsa conoscenza dei lubrificanti, c’era scarsa conoscenza di marchi, ecc, l’olio veniva “sintetizzato” come un lubrificante stagionale, multistagionale,ecc.

In sostanza si “doveva far capire” al mondo i numeri SAE e far capire che olio montare sulla propria vettura
Temperatura minima e massima “climatica” ambiente era la sintesi  “POPOLARE” di condivisone tecnica. Rappresentava l’incremento od il decremento alla temperatura di funzionamento del motore.

Gli oli veramente erano solo lubrificanti  a quei tempi…i tempi delle rettifiche piene di motori da rifare, da sistemare, i tempi in cui si parlava di vita massima di un motore  di 90.000-100.000 km e quando una macchina aveva 50.000 km si diceva : Ha mezzo motore ancora buono!
Oggi una mercedes con 160.000 km la paghi a quotazione!

Tempi in cui la guarnizione della testata era quasi una prassi averla ri-fatta a  40.000 km. :pianz:
Le gradazioni, che nascondevano tutte le innovazioni tecniche di un olio (Il Sint 2000 dell’Agip è un capostipite dell’evoluzione dei lubrificanti, Castrol vendeva il GTX3 e il C888, senza manco scrivere le specifiche…diceva solo questo và sul benzina, questo và sul diesel)
L’argomento temperatura esterna và approfondito ed aggiornato, bisogna davvero dedicargli un capitolo a parte….e speriamo di farcela!
« Ultima modifica: 23 05 2009, 09:49:08 da BigHonda »

Offline supertrex

  • Moderatore
  • SBK
  • *****
  • Post: 3240
  • Età: 44
  • Sesso: Maschio
  • IO NON VOTO....
  • Moto: garelli Gta,CX 125,monster 600,ss 750,Gsxr 1100, Yamaha R1 98',YZF 750 Sp,Hornet 2007, CB1000R....e tante altre

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: Olio...l'amico fedele
« Risposta #36 il: 23 05 2009, 09:05:08 »
Se riprendiamo un concetto banale che ho scritto qualche "riga" fa...la faccenda della forchetta che sbatte l'albume (il bianco dell'uovo???ricordate) per un frittata con cui volevo evidenziare la "contrapposizione" della viscosità (elevata) del liquido alla forchetta, ed allo stesso modo se nel piatto ci metti acqua e continua a "sbattere" sempre la stessa forchetta, emerge un concetto:
UN OLIO IN BASE ALLA SUA VISCOSITA' CREA UNA "RESISTENZA" agli organi in movimento all'interno di un motore.
Poichè parliamo ormai di propulsori molto "downsize", cioè sempre più piccoli, va da se che i progettisti con  le industrie stanno costruendo componenti interni sempre più "precisi", ed assemblaggi sempre più al limite di giuochi e interspazi tecnici.

Un olio deve scorrere in maniera veloce, ma non deve creare problemi di resistenza, perchè l'effetto freno (resistenza dovuta alla viscosità) è una forza "parassita" che un motore sente come perdita di potenza (perdite di carico...credo che sia il termine tecnico); significa che un olio eccessivamente viscoso, può fare da freno all'albero motore, perchè girando all'interno dell'asse albero, quando sbatte,scorre,scende,  e si inserisce tra i  rasamenti, spalle,gole,ecc (tutti i profili lavorati dell'albero e banco/basamento del motore) e in qualche modo "frena" la giusta rotazione assorbendo perdita di potenza (siamo alla frittata.. il tuo polso si stanca prima a sbattere l'albume  perchè la contrapposizione della viscosità del fluido, ti porta da un incremento di sforzo della mano/braccio; quindi il fluido molto viscoso richiede una perdita di potenza per vincere già la resistenza dovuta alla viscosità). In un motore è quasi (dico quasi) uguale. Quando metti l'acqua ed agiti la forchetta, sentirai meno sforzo nel polso.

Questo concetto, ci fà capire che la resistenza dovuta alla viscosità dell'olio : è un problema.

La risposta tecnica è stata quella di aver creato oli altamente fluidi, con gradazioni SAE 0W30...0W40 che hannno una caratteristica di essere molto fluidi, di avere un opposizione quasi inesistente alla libera rotazione dei meccanismi interni del motore, vengono propagandati come "RISPARMIATORI" di energia" intesa come resistenza (energia=forza) e ovviamente di consumi....???.... ma hanno però un rischio, che la eccessiva fluidità è un rischio latente per motori che come quello dell'Hornet, variano da situazioni climatiche di 76-78° in strada, ed al primo semaforo schizzano a 104°. :emo: (la temperatura che leggi sul dislpay!!!che non è quella all'inerno del motore, ma quella del liquido di raffreddamento...quindi...)

Per quello che ho detto in precedenti post, un'olio molto fluido, anche se ha parità di gradazioni SAE simili aquello di primo equipaggiamento diventa un problema, perchè può non garantire la giusta pressione a caldo....e sarebbero dolori.
In un motore "downsize" come è quello di una moto, dove tutto il propulsore è limitato ad un blocco di alluminio, pochi litri di liquido radiatore, poco smaltimento di calore se sei praticamente fermo  (vedi al semaforo)...l'olio è l'unico componente, delegato a mantenere in vita tutti quei particolari che strisciano, girano, sbattono,raschiano, sfregano...e tanto di più.

Un olio che è molto fluido, potrebbe non reggere a questi in"carichi"; un cilindro (quello della Hornet) a 76°  ha un giuoco ed una deformazione, la poma olio manda olio a "manetta", ma al primo semaforo, a 104°...giuochi e tolleranze sono molto...ma molto diversi; un olio molto fluido rappresenta un problema...di perdita di lubrificazione e relativo grippaggio.
 :uRlo:
Scusa per la risposta ..un pò colorata negli esempi (forchetta ed albume)e ripetitiva, ma è un concetto fondamentale che deve avere il giusto riscontro.

Ciao


confermo....

oltre al fatto che un olio troppo fluido verrebbe ingerito,consumato da un motore in un tempo assai più breve del previsto...provato di persona su un'auto..con gradazione 5W/30

Offline BigHonda

  • SBK
  • *****
  • Post: 1547
  • Foggia country (provincia di Foggia)
  • Sesso: Maschio
  • Gli ingranaggi girano nel motore e nel cervello
  • Moto: Tutte
  • Zavorrino/a: BigHonda

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: P.S. di oggi
« Risposta #37 il: 23 05 2009, 10:10:24 »
Cari iscritti.
memorizzate questi concetti:
- Il cilindro (vedi post precedente)dopo 0,085....è al limite di servizio...quindi usura.
- la risposta dell'olio i tempi di lubrificazione: Ricordate i secondi o frazioni di secondo di ritardo di risposta di un olio di viscosità diversa, fanno la differenza!
Le 2 Punto col 5W40 e col 15W50! 45 minuti all'anno senz'olio!!!!!

Prima lubrifichi e prima hai l'effetto antiusura, quindi prima lubrifichi e meno micron ( o nano micron) togli dalle pareti delle canne cilindro.

In sostanza immaginiamo, sempre per definizione di discorso, che il motore si usura di un micron ogni 2000 km (immaginiamo) e che 0,085, cioè 85 micron valgono (85x2000) 170.000 km..di vita utile del motore....è tutto un calcolo...non prendete l'esempio come reale.

Questa valore muta e varia anche in base alla qualità dell'olio, vale a dire che con un olio appropriato fai 170.000 km perchè un un micron è l'usura "nominale" e col giusto olio confermi questa usura tecnica, se invece hai un olio lento nella risposta (viscoso, di scarsa qualità e non appropriato) puoi anticipare questi fattori...come dire usuri un micron ogni 1000 km, quindi a 85.000 km ...sei ...fritto...e pure nell'olio.
Estremizzo, non spaventatevi....ma dobbiamo consolidare i concetti.

La temperatura è un'altro fattore che và valutato per la prontezza di risposta di lubrificazione e per il rischi di tenuta (pressione) della lubrificazione.
OKKEY!
« Ultima modifica: 23 05 2009, 12:54:28 da BigHonda »

Offline nasterazzo

  • 50ino
  • *
  • Post: 10
  • Sesso: Maschio
  • rock'on!
  • Moto: hornet 600 '04

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: Olio...l'amico fedele
« Risposta #38 il: 23 05 2009, 13:58:56 »
buongiorno a tutti, ho letto le varie info e ho trovato tutto molto interessante ed istruttivo. però ho un paio di dubbi, 1) che differenza cè tra  per ex un 10w40 e un 10w60? 2) per una moto come la Hornet che ha la frizione a bagno d'olio ci sono degli oli specifici ad ex il trizone della castrol? grazie ciao

Offline BigHonda

  • SBK
  • *****
  • Post: 1547
  • Foggia country (provincia di Foggia)
  • Sesso: Maschio
  • Gli ingranaggi girano nel motore e nel cervello
  • Moto: Tutte
  • Zavorrino/a: BigHonda

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: Olio...l'amico fedele
« Risposta #39 il: 23 05 2009, 15:15:00 »
buongiorno a tutti, ho letto le varie info e ho trovato tutto molto interessante ed istruttivo. però ho un paio di dubbi, 1) che differenza cè tra  per ex un 10w40 e un 10w60? 2) per una moto come la Hornet che ha la frizione a bagno d'olio ci sono degli oli specifici ad ex il trizone della castrol? grazie ciao

Tecnicamente e logicamente il numero 10W60 mi indica che l'olio in questione è un olio a grande "range" termico-operativo.
E' un lubrificante dalle immediate reazioni a freddo (10W)e dalla alta stabilità a caldo..60!
Detto così sembra che si abbia il migliore olio.
In effetti questi risultati sono possibili solo con oli sintetici al 100%; un semisintetico o un sintetico normale non raggiungono questo livello di range operativo, appunto 10W60.
Il capostitipe di questa famiglia di oli fu il Castrol RS 10W60.

Veniva consigliato per quelle prestazioni di grande sfruttamento del motore, vale a dire per prestazioni rally, corse, scarso kilometraggio ma a prestazioni motoristiche spinte...in  buona sostanza.
Poi venne il Selenia 10W60, per la Delta Integrale, ecc,ecc.
Erano lubrificanti "dopati" a detta di molti con additivi che ti garantivano elevate prestazioni di potenza, termiche e  di rendimento, però...erano un pò considerate limitate nel tempo da fattori di scadenza temporanea, in quanto gli additivi venivano quasi considerati come pacchetti di "fermenti" tecnici che allo sacdere di un tempo o di un certo tempo di uso/utilizzo, cadevano (per efficacia) in maniera esponenziale al punto di richiedere frequenti cambi di olio dello stesso tipo.
In sostanza, una gara...cambi l'olio e butta via!
Un pò come dire...un 10W60 è un 10W40 "dopato con additivi" che valgono una gara!
Però a me questo non mi ha mai convinto tanto è vero che gli oli 10W60 col tempo sono quasi scomparsi, un pò per questa nomea, un pò perchè non sono richiesti..... al momento, un pò perchè costavano una cifra..
Trizone è la tecnologia Castrol di come un olio fà bene a tre parti del motore...sul sito Castrol è chiarissimo il concetto!.


Un pò come l'aspirina, fà bene alla testa,alla pressione ed è contro l'influenza!

Volendoti però rispondere ,oltre che ad aver raccontato la favoletta, l'olio Castrol 10W30 è al momento quello che risponde alle caratteristiche dell'Hornet : lubrificazione e frizione.
Il Castrol Power Racing 10W30 100% sintetico, è un olio consigliato.
IL 10W40...mica fà male!
La sigla MA e MB ti danno una indicazione per le frizioni (MA a bagno d'olio-MB a secco, leggi scooter)....MA-2 credo che (non ne sono sicuro) sia la migliore omologazione per frizioni...
« Ultima modifica: 23 05 2009, 15:21:46 da BigHonda »

Offline Yoda

  • Moto 3
  • **
  • Post: 508
  • Età: 58
  • provincia di como
  • Sesso: Maschio
  • Moto: HORNET 600 2008, Street triple r 675 2015

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: Olio...l'amico fedele
« Risposta #40 il: 23 05 2009, 16:10:16 »
aaahhhh che bello!!!!!!! :-)  :-)
è come uscire da un cinema dopo un bel film o leggere un bel libro TUTTODIUNFIATO.
 AAAAAHHHH CHE BELLO !!!!!!!!!!

ps. il maiuscolo è di proposito perchè gridi CHE BELLO.

grazie grazie.
 :lamp1:  :lamp1:
yoda

Offline BigHonda

  • SBK
  • *****
  • Post: 1547
  • Foggia country (provincia di Foggia)
  • Sesso: Maschio
  • Gli ingranaggi girano nel motore e nel cervello
  • Moto: Tutte
  • Zavorrino/a: BigHonda

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: Olio...l'amico fedele
« Risposta #41 il: 23 05 2009, 20:02:35 »
aaahhhh che bello!!!!!!! :-)  :-)
è come uscire da un cinema dopo un bel film o leggere un bel libro TUTTODIUNFIATO.
 AAAAAHHHH CHE BELLO !!!!!!!!!!

ps. il maiuscolo è di proposito perchè gridi CHE BELLO.

grazie grazie.
 :lamp1:  :lamp1:
Grazie a te...soprattutto perchè siamo coetanei...fiuùùùùù  mi sento meno "solo"


qua sò tutti giovani :parDon: ! :birra:
« Ultima modifica: 23 05 2009, 20:11:37 da BigHonda »

Offline Criminal

  • Moto 3
  • **
  • Post: 362
  • Età: 23
  • Roma!
  • Sesso: Maschio
  • Moto: Yamaha Dt50r
  • Zavorrino/a: Mai ....

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: Olio...l'amico fedele
« Risposta #42 il: 23 05 2009, 20:12:07 »
Moolto interessanteee !!!!
Rispetta le regole e sei OK !!

Daje er Gas ... Che l ' ossigeno te lo danno in Ospedale !!

Offline BigHonda

  • SBK
  • *****
  • Post: 1547
  • Foggia country (provincia di Foggia)
  • Sesso: Maschio
  • Gli ingranaggi girano nel motore e nel cervello
  • Moto: Tutte
  • Zavorrino/a: BigHonda

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: Alla prossima settimana
« Risposta #43 il: 23 05 2009, 21:21:58 »
Fate i bravi sabato e domenica; domani si esce in moto, quindi dalla teoria alla pratica.
I concetti della settimana:
- esiste l'olio DOC, come per i vini, ce ne sono tanti per tutti gli usi, ma il Doc è Doc!
- un olio è un pò come il sangue del corpo umano, arriva dappertutto, se è grasso si è a rischio di trombosi, i capillari sono irrorati in maniera anomala...ed il sangue parla dello stato di salute del corpo...l'olio del motore!
- esistono lubrificazioni eccellenti (da manuale), buone e mediocri. Esistono lubrificazioni scadenti e scarse...ma un concetto è fondamentale che è questo: è sempre meglio lubrificare che non lubrificare, quindi tranquilli, non avremo nessun sbiellamento o grippaggio o pre-moria di motori

Creare persone esigenti è necessario... perchè chi capisce e chi desidera e chi sa cosa vuole...sà pure cosa chiedere.
Chi è esigente costringe il vicino, l'amico, il collega, il politico ed il meccanico a fare bene il proprio mestiere.
Esigente sì, ma con cognizione di causa, se nò si diventa arroganti e pure presuntuosi.

Il meccanico cresce con un cliente esigente...io dico a questi (i meccanici) quando vado da loro per servirmi: Ragazzi...PER VOI SONO UN OPPORTUNITA' e NON UN PROBLEMA e loro mi mandano...sì...lì....tanto è vero che nessuno mi vuole servire...ma è meglio così! (ovviamente scherzo...mhhh)

Tanto l'olio ve lo fanno pagare per sintetico lo stesso, chiedetegli cosa vi hanno messo nel motore e diffidate delle latte vuote! Fatelo con cortesia indicandogli di aver letto un post su un sito...giusto per capire se un imbecille chimatao Big Honda aveva ragione...e vedete l'effetto di questi meccanici, se sapranno dirvi qualcosa.

Il motore è l'amico più fedele che un uomo possa avere...spesso ci abbandonano amici reali, i colleghi, le donne...ma il nostro motore è li, a servirci, fedele e contento che si possa farlo girare, come un cagnolino attento ai tuoi occhi...e quando un motore lo tratti bene...non ti abbandona mai, di sera, da solo, sulle strade, in moto, in auto, con la famiglia, con gli amici...o sempre da solo, sotto un casco, nell'abitacolo di un auto, con la radio, con l'odore delle piante... LUI è...lì a regalarti emozioni ed a darti fiducia :emo:

Quindi esigete e dategli rispetto :Doh:
(mi sà che sto fondendo io...)
Bye
« Ultima modifica: 24 05 2009, 16:05:59 da BigHonda »

Offline nasterazzo

  • 50ino
  • *
  • Post: 10
  • Sesso: Maschio
  • rock'on!
  • Moto: hornet 600 '04

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: Olio...l'amico fedele
« Risposta #44 il: 24 05 2009, 09:52:34 »
scusatemi se rompo ma ho un altra domandina poi basta giuro! :LoL:  :LoL:
riguardo ai produttori di olio avete detto che le marche più famose come castrol agip motul repsol sono tutte buone, fra queste rientra anche la Bardahl? guardando le specifiche è un ottimo olio ma nn ne conosco la fama... :fifi:  Grazie ciao


Share via delicious Share via digg Share via facebook Share via furl Share via linkedin Share via myspace Share via reddit Share via stumble Share via technorati Share via twitter

thumbup
la mia fedele Hornella

Aperto da icioi

76 Risposte
17885 Visite
Ultimo post 21 09 2014, 10:18:26
da doctormotorcyclist
xx
Milano - San Fedele Intelvi - 25 Aprile 2010

Aperto da cisco110

1 Risposte
816 Visite
Ultimo post 27 04 2010, 13:08:45
da sherpa
xx
15 Luglio 2012 / Como - S.Fedele d'Intelvi-Porlezza

Aperto da Luca83

1 Risposte
792 Visite
Ultimo post 14 07 2012, 19:13:12
da Yoda
xx
27 - 06 - 2010 Como - Menaggio - Porlezza - S. Fedele d' Intelvi

Aperto da Luca83

19 Risposte
4675 Visite
Ultimo post 26 06 2010, 23:41:00
da leohorny