Autore Topic: Qualità:Costruiamo il nuovo 3 cilindri da 630 cc per la Hornet!  (Letto 26796 volte)

Offline BigHonda

  • SBK
  • *****
  • Post: 1547
  • Foggia country (provincia di Foggia)
  • Sesso: Maschio
  • Gli ingranaggi girano nel motore e nel cervello
  • Moto: Tutte
  • Zavorrino/a: BigHonda

  • I miei Album:
  • I miei album
Addirittura collaudatore! WOW :up:  :up:  :up:

Ti macino km su km allora!

Posso dire una cosina?  :secret:
Secondo me serve anche un controllo sui nostri fornitori (credo che prodursi tutto da soli è un pò troppo complicato).. In alternativa i nostri fornitori devono rispondere al requisito di possedere certificati UNI-EN-ISO 9000... sai che casini sennò? significherebbe andare a controllare periodicamente i loro processi etc etc..
 :dash:


Giusto...pretendere fornitori top e certificati, però è meglio la certificazione ISO TS che prevede che un mezzo o un bene venga certificato mediante un metodo "corporate", cioè se tu produci una moto in ottica ISO TS, dovranno essere certificati tutti i fornitori, dalle gomme alla batteria, dal cavo freno al disco freno e...compagnia bella.

Questa è la condizione perchè una moto che è l'insieme di tanti componenti sia certificata ISO TS.

Con la Iso 9000 invece, avanzi "a macchia di leopardo", potresti avere la migliore gomma con la sella più anonima e non certificata, così dicasi per gli altri componenti.
ISO TS, invece sancisce che un veicolo, un mezzo, un bene durevole deve essere l'insieme di tutti i componenti certificati in ottica ISO...nessuno escluso!

Vale a dire che se hai una moto composta da 300 elementi e quindi  sono in ballo 300 fornitori, magari se 10 o 20 sono Iso 9000...poco importa, invece una moto dovrà essere certificata ISO TS...esige che tutti e 300 i componenti siano a loro volta certificati ISO.
Una certificazione esigente, ma necessaria.

Siamo su questa strada...ma ci vorrà tempo...però qualcosa si muove!
Calma...due ruote e una vita. Godersi la moto è un piacere. Vento, aria e libertà ma in sicurezza, tecnica e di guida.

Offline BigHonda

  • SBK
  • *****
  • Post: 1547
  • Foggia country (provincia di Foggia)
  • Sesso: Maschio
  • Gli ingranaggi girano nel motore e nel cervello
  • Moto: Tutte
  • Zavorrino/a: BigHonda

  • I miei Album:
  • I miei album
Addirittura collaudatore! WOW :up:  :up:  :up:

Ti macino km su km allora!

Posso dire una cosina?  :secret:
Secondo me serve anche un controllo sui nostri fornitori (credo che prodursi tutto da soli è un pò troppo complicato).. In alternativa i nostri fornitori devono rispondere al requisito di possedere certificati UNI-EN-ISO 9000... sai che casini sennò? significherebbe andare a controllare periodicamente i loro processi etc etc..
 :dash:


Nell'applicativo i nostri fornitori faranno le stesse cose che facciamo noi di Hornet.It..disegni..prototipi...prove...ecc.anzi..meglio!

Occhio che tra i fornitori esistono nomi come: Castrol...Michelin...Bridgestone...Showa...Brembo...Yuasa....ecc,ecc.
Spesso sono loro  a dare una mano innovativa a team "rilassati e dormienti"!!!
« Ultima modifica: 07 11 2009, 15:48:50 da BigHonda »

Offline BigHonda

  • SBK
  • *****
  • Post: 1547
  • Foggia country (provincia di Foggia)
  • Sesso: Maschio
  • Gli ingranaggi girano nel motore e nel cervello
  • Moto: Tutte
  • Zavorrino/a: BigHonda

  • I miei Album:
  • I miei album
Un piccolo passo ancora e concludiamo, tanto si è reso "palese" come funziona un metodo "step by step" di interventi in una fabbrica motoristica.

Allora abbiamo dato l'avvio alla produzione di 2000 motori. La campionatura dei 10 motori fatti da Luca e Morpheus è importante ma non significativa.
Importante perchè sono dei motori "pionieri" di una nuova produzione ma bisogna misurarsi su più pezzi.

Le difettosità dei motori si misurano ogni mille motori prodotti, anzi coi miglioramenti qualitativi del Giappone si stà passando in difettosità ogni milione è un indice di qualità (1 Difetto/1.000.000 pezzi prodotti).
Quando uno di noi và dal concessionario e apre un reclamo, come ad esempio può essere un trafilamentodi olio, questo reclamo viene registrato e sarà inserito in quella statistica in rapporto ai milioni di motori prodotti.
In buona sostanza è come parlare di percentuale, ma poichè i giapponesi non ammettono difettosità in percento (1/100), loro sfidano (e fanno bene) il mondo in difettosità ogni milione..Toyota ed Honda sono i leader assoluti di questa filosofia.

Se una azienda motoristica è forte si deve dare un obiettivo di 100 difettosità ogni milione di motori prodotti, vale a dire (ed è la stessa cosa) 100/1.000.000 1 motore difettoso ogni 10.000 motori prodotti.

Questa declaratoria è lo standard di qualità di una azienda; il metodo per arrivarci : lo hanno inventato i giapponesi e cioè non bisogna fare la qualità dall'utente finale (chi compera la moto...praticamente).... e che il mercato segnalava e tu correggevi in  fabbrica. I giapponesi hanno ribaltato questo metodo "europeo" con la filosofia  di fare la prima qualità durante la fase di progetto, durante la fase di prototipi (Luca e Morpheus) e durante gli avvii produttivi.

Il cliente finale deve essere lasciato illeso da difettosità...anche perchè ci sono dei costi in garanzia che sono davvero molto esosi, oltre alla perdita di immagine che può davvero "far accappottare" un marchio automotive!

Va da sè, che si crea un vero e proprio sistema a rete ( o a setaccio) in tutte le aziende ai fini di creare un vero sistema "captative" delle ipotetiche difettosità. Come? Con tutti quei controlli programmati e delegati agli operai, macchinari specifici,ecc.
« Ultima modifica: 08 11 2009, 15:05:28 da BigHonda »

Offline savelli46

  • SBK
  • *****
  • Post: 3201
  • Età: 53
  • nel Novarese
  • Sesso: Maschio
  • http://imageshack.us/photo/my-images/684/the29807.
  • Moto: Ciao ,cagiva250,honda 500,CBR600RR,hornet MY 2006

  • I miei Album:
  • I miei album
 :|: che roba affascinante SBAV

Offline BigHonda

  • SBK
  • *****
  • Post: 1547
  • Foggia country (provincia di Foggia)
  • Sesso: Maschio
  • Gli ingranaggi girano nel motore e nel cervello
  • Moto: Tutte
  • Zavorrino/a: BigHonda

  • I miei Album:
  • I miei album
Il lotto dei 2000 motori è battezzato; li produremmo nella nostra fabbrica chiamata Hornet.it in vari steps.

Primo lotto 500 motori, affidato ad un bouquet di persone affidabili e che ci diano le giuste ed appropriate segnalazioni.
Parlo di chi li monterà ma anche dichi dovrà testarli!

Quindi ingaggi aperti a tutti gli iscritti di Hornet It......................!

Un altro lotto di 100 motori a tecnici del settore (Nardò, test di rottura, consumi,ecc,ecc)

Aspettiamo i risultati di questi 600 motori in esercizio e verifichiamo cosa ne esce fuori, Miglioramenti, modifiche, anomalie, problemi,ecc.
Luca e Morpheus tirano le  fila di queste pre-serie.

Su 600 motori, 40 hanno perso olio dal carter laterale, 63 motori hanno perso olio dal filtro olio, 2 hanno mostrato consumo olio eccessivo, gli altri motori in prova tutto ok.

Luca e Morpheus decidono di aumentare la coppia di serraggio dei carter laterali (in produzione) perchè 40 motori hanno perso olio... e del filtro olio, con un mezzo giro in più oppure con 0,5 Nm in più...come preferite.
Altri 500 motori...analisi e correzioni...poi altri e poi altri fino al raggingimento del 1950° motore!

Si corregge la linea di produzione...si aggiorna il loro piano di controllo.
E così sarà "step by step" fino all raggiungimento di uno standard!

Fatte le dovute correzioni si arriverà al 1950° motore e tutto dovrà essere ok.
Luca e Morpheus avranno recepito tutti i segnali di correzione, modificati i processi e testati tutti gli effetti.

Nel frattempo ci sarà, nel mondo, sempre qualcuno (Savelli...) che girerà in continuazione senza mai fermarsi...come un pazzo a tutte le altitudini e latitudini e longitudini...anzi pure più di uno!

Dal 1950° all 2000° motore verrà fatta la produzione commerciale..quella del lancio del prodotto.

50 super motori per giornalisti, stampa di tutto il mondo...piloti vari e compagnia bella.
Se andate su you tube è piena di demo del genere.

Viene fatto il lancio pubblicitario, ai giornalisti verrà raccontata "la rava e la fava" che abbiamo fatto tutti...da Luca a Morpheus..la fabbrica Hornet.it...il piano di controllo...l'abbattimento delle anomalie infantili...ecc.

I giornalisti apprezzeranno il nuovo 3 cilindri Hornet It da 630cc.

Poi si passerà alla produzione commerciale ed il numero "tecnico" di controllo e correzione dei motori è di 20.000 pezzi.

Si avete capito bene...fino a 20.000 motori dovrà essere gestito un regsitro anagrafico per matricole e storico di tutti i rilievi dimensionali, prestazioni in sala prova, chi li ha fatti, i controlli effettuati,ecc,ecc.

Significa che Luca e Morpheus gestiranno tutti i dati dei primi 10 (prototipi)+2000 (preserie)+20.000 (prima serie) motori del nuovo 3 cilindri.


Allo scadere del 20.000  motore di serie termina "il captative" di Luca e Morpheus ed il processo verrà deliberato come autonomo a produrre!

Il motore per voi è semplicemente un pezzo di metallo!
Io dico che è il risultato della intelligenza umana...come l'arte...come tutta la tecnologia che ci differisce dagli animali...altrimenti saremmo solo uguali agli animali per gli arti..lo stomaco..gli occhi...e le ossa,ecc.
Cuore e cervello fanno la differenza.

Motori...amici sempre fedeli......
« Ultima modifica: 08 11 2009, 15:40:18 da BigHonda »

Offline blaps_85

  • SBK
  • *****
  • Post: 2537
  • Età: 33
  • Civitavecchia
  • Sesso: Maschio
  • Moto: Hornet '06 D.P.M. - Vespino 50 Special (polini race)
  • Zavorrino/a: Rosy

  • I miei Album:
  • I miei album
 :up:
Guido la Hornet come un vespino e la 50 Special come una Hornet...

Offline BigHonda

  • SBK
  • *****
  • Post: 1547
  • Foggia country (provincia di Foggia)
  • Sesso: Maschio
  • Gli ingranaggi girano nel motore e nel cervello
  • Moto: Tutte
  • Zavorrino/a: BigHonda

  • I miei Album:
  • I miei album
Conclsusioni:
 
Praticamente 23.000 pezzi sono la soglia di garanzia e di maturità di un prodotto.

Una fabbrica non è solo una fabbrica intesa come macchine e uomini tristi...ci sono tante persone (quasi tutte) che assolvono la loro mission operativa di lavoro...di controlli e di tutela del cliente finale;

I cinesi non fanno tutto questo...loro copiando eliminano il lavoro di Luca e Morpheus....che è la storia, quella di un progetto e di un prodotto, ecco pechè sono scarsi come qualità...aspettano le notizie dal mercato...e solo per lo scarso prezzo..hanno mercato, ed allora il cliente perdona..perchè dimentica l'inconveniente al prezzo più basso!
Loro attaccano a produrre direttamente...quindi poca ricerca e poca storia...ed allora poca qualità, ma quando si organizzeranno (2010-2030) saranno caxxi!

I giapponesi hanno rivoluzionato il mondo del settore automotive (auto, moto,ecc)...hanno solo meriti..e ricordate che voi avete addosso sempre qualcosa di giapponese..dal microchip del telefonino...ad un componente di un orologio..e così via; Loro non è detto che abbiano qualcosa di americano o di italiano addosso (tutti..parlo di tutti)...noi poi ci sentiamo forti sulla moda..sul vino...ecc....ma trovare una Fiat in Giappone è cosa rara (non è detto per Ferrari..ma è un'altra storia)..trovare qui Toyota, Honda, Nissan, Suzuki, ecc...è cosa molto comune!

E ricordate che il popolo è l'insieme intelligente di tante persone stupide!
O viceversa???? :mmm:

Offline blaps_85

  • SBK
  • *****
  • Post: 2537
  • Età: 33
  • Civitavecchia
  • Sesso: Maschio
  • Moto: Hornet '06 D.P.M. - Vespino 50 Special (polini race)
  • Zavorrino/a: Rosy

  • I miei Album:
  • I miei album
Eppure ti devo dire che i bei chip che ci circondano non sono tutti di ideazione giapponese.. Circa 1/4 dei dispositivi elettronici della terra (più o meno 10 miliardi) ha al suo interno microprocessori ARM che per chi non lo sapesse sono prodotti inglesi. Ovviamente il discorso sulla qualità e la storia della ricerca è tutto vero però anke in giappone "s'accattano" i nostri bei chip europei (o almeno le nostre proprietà intellettuali)..

 :birra:

Offline BigHonda

  • SBK
  • *****
  • Post: 1547
  • Foggia country (provincia di Foggia)
  • Sesso: Maschio
  • Gli ingranaggi girano nel motore e nel cervello
  • Moto: Tutte
  • Zavorrino/a: BigHonda

  • I miei Album:
  • I miei album
IN questo mio monologo, vi invito a pensare che tutte le attività di prova-verifica-correzione-riprova-riverifica-consolidamento e standard, è una attività sempre viva da parte di tuttii marchi produttori di motori.
Oggi se vai in una concessionaria di qualsiasi marchio, questa registra l'intervento in garanzia.

Il FUTURO:
Addirittura verranno utilizzate le centraline intelligenti che trasmetteranno i dati direattamente alla casa madre.
Significa che tu con una moto, o con un'auto vai a fare un intervento in garanzia a Foggia e al centralina trasmette dati ad un modus-test che il concessionario ha, e il dato arriva in Giappone direttamente, qui si verificherà lo stato di salute del motore rispetto al capitolato (specifiche tecniche) con cui era stato montato, provato e venduto.

Il futuro è ancora pieno di sorprese...centraline che controlleranno il tuo motore e trasmetteranno i dati durante la marcia, alla casa madre..e se ci sono problemi...verrai avvisato dell'inconveniente tramite telefono...o segnale...anticipare il problema, consigli per la guida, per i consumi....ammappete e che arriva!

Inno alla tecnica (quella buona!)...troppo riduttivo pensare che è solo business un manuale della moto, o i consigli tecnici del libretto di manutenzione!
Questo o quel serraggio a coppia, questo o quell'olio.
Ecco perchè non esiste il meccanico per me...ed è un vero problema!

Offline kad

  • 50 ino
  • *
  • Post: 108
  • Sesso: Maschio
  • Moto: Hornet 600 '05

  • I miei Album:
  • I miei album
complimenti...tutto davvero iper-interessante!
"..così nello spazio di poche ore seppi tutto delle motociclette: che erano meravigliose,che nulla poteva eguagliarle,che avevano voce e odore,che potevano essere domate con grande bravura,ma che potevano anche uccidere,senza colpa,senza cattiveria,senza comprendere,ma era certo che potevano farlo."

Offline Leo90Fi

  • 50 ino
  • *
  • Post: 179
  • Età: 28
  • Firenze
  • Sesso: Maschio
  • Moto: Hornet '05, CBR600RR '05, ex Hornet '07

  • I miei Album:
  • I miei album
...Il futuro è ancora pieno di sorprese...centraline che controlleranno il tuo motore e trasmetteranno i dati durante la marcia, alla casa madre..e se ci sono problemi...verrai avvisato dell'inconveniente tramite telefono...o segnale...anticipare il problema, consigli per la guida, per i consumi....ammappete e che arriva!...
:|:  SBAV
complimenti...tutto davvero iper-interessante!
quoto!! Grande BigHonda :up:
 :lamp1:

Offline soilwork

  • Moto 3
  • **
  • Post: 294
  • Età: 32
  • pisa
  • Sesso: Maschio
  • Io e le mie bimbe!!
  • Moto: Honda hornet 600 (2004)
  • Zavorrino/a: Giota

  • I miei Album:
  • I miei album
Davvero bello questo tuo monologo.  :up:  :up:
Allora io ti dico una cosa...e da un bel po che studio economia "general management"
e ti posso assicurare che la tua e stata una delle "lezioni" piu interessanti sulla quallita/proggeto/catena di montaggio/ecc.ecc.
Queste cose le avevo gia sentite.piu o meno,ma cosi chiari non lo eranno stati mai!!!
Davvero bravo!complimenti! :up:  :up:  ;-) 
"Se guardi a lungo dentro l'abisso, l'abisso guarderà dentro di te"
Cavolo...ecco cos'e successo a me e la hornet...;-p

Offline BigHonda

  • SBK
  • *****
  • Post: 1547
  • Foggia country (provincia di Foggia)
  • Sesso: Maschio
  • Gli ingranaggi girano nel motore e nel cervello
  • Moto: Tutte
  • Zavorrino/a: BigHonda

  • I miei Album:
  • I miei album
Davvero bello questo tuo monologo.  :up:  :up:
Allora io ti dico una cosa...e da un bel po che studio economia "general management"
e ti posso assicurare che la tua e stata una delle "lezioni" piu interessanti sulla quallita/proggeto/catena di montaggio/ecc.ecc.
Queste cose le avevo gia sentite.piu o meno,ma cosi chiari non lo eranno stati mai!!!
Davvero bravo!complimenti! :up:  :up:  ;-) 

Si potrebbe dire ancora molto, ma in effetti un monologo poi diventa pesante e non verrebbe seguito.

In assoluto pensa che tutto ciò che succede nei modi che ho descritto, serve a testare mille altre cose, dai materiali semplici quali una vite, una guarnizione, una rosetta o rondella se vi piace, a cose più tecniche del motore. Ma anche a creare calibri di controllo sulle postazioni della catena di montaggio,creare dei macchinari di verifica,argomenti per la formazione della manodopera, tutto questo in seguito alle prime segnalazioni dai prototipi e poi a quelle della rete commerciale.

Si, quando si và da un concessionario e si apre una bolla di lavoro in garanzia la notizia arriva sulla postazone di lavoro che ha creato l'inconveniente; pcon un sistema di tracciabilità, sirisale al minuto, giorno e nominativo di chi ha fatto...cosa?


E' una scienza: molti la chiamano Engineering, alcuni Industrilizzazione, altri Metodi e Processi di lavoro, altri Tecnologie siamo sempre lì...ma bisogna amarla per verificarne i lati postivi, i punti di vista.. piacevoli!

La "tecnica" è qualcosa di prevedibile...e l'esperienza aumenta il prevedibile, ma ogni giorno scopri quello che non avevi previsto...ed è bello, ma bisogna stare sempre con gli occhi aperti, perchè se non lo scopri tu, lo scopre il cliente...e poi sono guai!
 :ciao:
« Ultima modifica: 19 11 2009, 20:53:23 da BigHonda »

Offline Niko

  • 50 ino
  • *
  • Post: 89
  • Età: 32
  • Bari
  • Moto: Honda Hornet

  • I miei Album:
  • I miei album
Molto interessante  :up: ma mi kiedevo... il prezzo?
Tanto gas, e poche pugnette !!

Offline BigHonda

  • SBK
  • *****
  • Post: 1547
  • Foggia country (provincia di Foggia)
  • Sesso: Maschio
  • Gli ingranaggi girano nel motore e nel cervello
  • Moto: Tutte
  • Zavorrino/a: BigHonda

  • I miei Album:
  • I miei album
Molto interessante  :up: ma mi kiedevo... il prezzo?

SEMPLICISSIMO: :fifi:

Il prezzo è stabilito da :
1) Quanto il mercato paga una 603 cc? Se siamo dai 6500 agli 8000 euro non devi essere oltre la somma massima!
2) Quanti clienti stai perdendo perchè il tuo motore è obsoleto ed allora devi uscire con la novità da 603cc..e 3 cilindri? Allora più che i ricavi dovrai preoccuparti delle perdite, perchè il mercato ti gira le spalle e quando te ne sei accorto...ormai non puoi industrializzare più nessun prodotto e coloro che ti hanno abbandonato...terranno la loro moto per qualche anno e quindi...amen!
3) Quanto costa in realtà produrre un motore: Materiali diretti...cioè tutti quei materiali che incidono sulla costruzione del propulsore, dalla biella, all'lbero motore,la centralina, le candele, i sistemi elettrici,ecc.
Quanto costano i materilai indiretti? Acqua, mense per gli operai, visite mediche, carrelli per la movimentazione...una cifra!
4) Quanto costa la manodopera e quante ore di lavoro ci vogliono per assemblare una moto nuova rispetto alla vecchia?
5) Quanto impatta il nuovo modello sulla linea di produzione; cioè dovrò modificare tutta la catena di montaggio o posso adeguare le attuali postazioni in maniera trasparente o con poco impatto tecnologico e di investimenti?
6) Cosa "tengo" (e rilancio) dell'attuale moto? Telaio, serbatoio..freni...cioè quannti nuovi componenti aggiungo o sottraggo, sostituendoli con nuovi componenti?
7) Quanto spenderò di pubblicità? Quanto mi costerà un catalogo che chiunque prenderà dal concessionario?
8) Quanto spenderò in prova e delibera tra Savelli, Packy,Luca, Morpheus, stampa,formazione della manodopera, attrezzi nuovi e addestramento dei concessionari?
9) Quanto spendo tra leggi sulla sicurezza, sull'ambiente e l'ecologia, e quanto mi costerà la benzina con cui provo i motori, l'anno prossimo?
10) Quanto mi costerà l'acciaio l'anno prossimo, quanto la ghisa e quanto le gomme visto la situazione internazionale?
11) Quanto mi costerà la mdo dei metalmeccanici su base 2010-2012 visto che è stato firmato il contratto nazionale  di categoria e dovrò dare un aumento di 120 euro a ciascun lavoratore?
12) Quanto mi costeranno i trasporti su nave e su gomma, visto che aumenta il gasolio? Di quanto aumenteranno i costi ferroviari?
13) Quanto mi costerà la non qualità...cioè i costi in garanzia (quando apriamo bolletta dal concessionario) rispetto all'attuale modello?
14) Quanto costerà l'energia elettrica (gli Stabilimenti si muovono con la corrente!) nel triennio 2010-2012!
15) Quanto assenteismo avrò negli stabilimenti Honda cinesi,giapponesi,italiani o rumeni?
16) Quante pensioni o prepensionamenti (incentivati) dovrò sostenere nel triennio!
17) Quanto scarto generano le linee di produzione e che dovrò buttare nei rottami! (Ecco l'importanza della formazione!)
18) Quanto dovrò investire in capitale circolante (scorte di materiali a magazzino, di moto complete invendute)
Questo fattore vale una cifra
19) Quanto mi costano gli interessi bancari? Le assicurazioni...


Il mercato ti pagherà la NUOVA MOTO sempre dai 6500 agli 8000 euro!

Ecc,ecc,eccc....ecccciùùùùù!


Chi capisce questi mix...sà dove recuperare gli sprechi!
« Ultima modifica: 21 11 2009, 07:43:28 da BigHonda »


Share via delicious Share via digg Share via facebook Share via furl Share via linkedin Share via myspace Share via reddit Share via stumble Share via technorati Share via twitter

xx
Hornet 600 va a 2 cilindri

Aperto da tdemilo

23 Risposte
6229 Visite
Ultimo post 10 07 2013, 17:49:18
da TaFaZy
xx
hornet 3 cilindri??????

Aperto da mikolo

11 Risposte
2486 Visite
Ultimo post 19 06 2013, 00:02:37
da Angelo.C
xx
Consumi 600 4 cilindri vs 800 2/3 cilindri

Aperto da Giullo

20 Risposte
4013 Visite
Ultimo post 02 09 2014, 14:08:46
da Alby1977
question
info qualita' olio....

Aperto da massyangel

5 Risposte
1594 Visite
Ultimo post 09 06 2014, 00:15:36
da prof