Autore Topic: regolamentazione autovelox  (Letto 17760 volte)

Offline andrew

  • Moto 3
  • **
  • Post: 575
  • Età: 36
  • ROMAGNA CAPITALE!
  • Sesso: Maschio
  • Moto: Hornet 600
  • Zavorrino/a: Valentina (quando ne ha voglia)

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: regolamentazione autovelox
« Risposta #15 il: 16 03 2009, 08:57:44 »
i 400 metri valgono anche per i telelaser? perchè giusto oggi ne ho incontrato uno (andavo piano e nella direzione opposta, quindi per me tutto ok) segnalato 50 metri prima in una direzione ed al massimo 200 nell'altra (quella verso cui puntavano)...
come fa uno a difendersi "secondo legge"?
(non ditemi andando piano!!!!!)

Estate 2007, 13 agosto, 09:37...
sempre E45...
(in giro per lavoro)
Ho preso una multa con telelaser... Mi hanno preso a circa 1 km di distanza...ebbene si... perchè poi ho rallentato drasticamente, ma mi hanno fermato lostesso e mi hanno fatto la multa...
sempre 150 euri circa e 5 punti...

Disperato '82
La precedenza non è altro che un sottile gioco di sguardi!

Offline prof

  • Moderatore globale
  • SBK
  • *****
  • Post: 9049
  • Roma!

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: regolamentazione autovelox
« Risposta #16 il: 16 03 2009, 14:52:46 »
L'importante è che ci sia la segnalazione; in città anche.

se non c'è ci difendiamo facendo tante belle foto alla postazione abusiva. Oppure chiamiamo un'altra delle forze dell'ordine (tipicamente: i CC).

Centimetri71
“The fact remains that getting people right is not what living is all about anyway. It's getting them wrong that is living, getting them wrong and wrong and wrong and then, on careful reconsideration, getting them wrong again. That's how we know we're alive: we're wrong.”

Offline gigio

  • Moderatore
  • SBK
  • *****
  • Post: 4851
  • Età: 37
  • Sestri Levante (GE)
  • Sesso: Maschio
  • Moto: Hornet k8
  • Zavorrino/a: Stefania

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: regolamentazione autovelox
« Risposta #17 il: 16 03 2009, 14:58:26 »
ok prof, ma se la segnalazione c'è ma giusto 100 metri prima della postazione di rilevamento? la legge prevede 400.. come dovrei comportarmi nella sventurata occasione?
Compito in classe di scrittura creativa. La maestra dice: "voglio che il vostro tema tratti dei 3 valori fondamentali della vita: religione, nobiltà e famiglia. Il tutto condito da un po' di suspance..."
SVOLGIMENTO:
"Mio Dio! - disse la Contessa- Sono incinta!....e non so di chi...!!!"

Offline ghostchild

  • Moto 2
  • ***
  • Post: 728
  • Sesso: Maschio
  • Moto: Hornet 600 Black '08

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: regolamentazione autovelox
« Risposta #18 il: 16 03 2009, 15:16:50 »
ragazzi.....un dubbio: ma se ci sono quei cartelli piccolini (di solito bianchi), "velocità controllata elettronicamente" o "zona soggetta a controllo elettronico della velocità", di cui le nostre strade sono disseminate.......  non ci sono speranze??.....cioè, sono sufficienti quelli??.....
beh, se è così è tutto inutile, sono sparsi un po' dappertutto e se bastano quei cartelletti (saranno 30x20 cm...) allora stiamo discutendo di niente..... :Doh:

scusate se non mi sono espresso in linguaggio "tecnico"  :emo:

 :-)

Offline gigio

  • Moderatore
  • SBK
  • *****
  • Post: 4851
  • Età: 37
  • Sestri Levante (GE)
  • Sesso: Maschio
  • Moto: Hornet k8
  • Zavorrino/a: Stefania

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: regolamentazione autovelox
« Risposta #19 il: 16 03 2009, 15:27:12 »
quei cartelli valgono in assenza di incroci/innesti.. in pratica se la strada non ha traverse dovrebbero bastare.. la segnalazione deve essere visibile per tutti, quindi se c'è un incrocio l'eventuale motociclista/automobilista che si immettesse sulla strada oggetti di rilevazione sarebbe impossibilitato a vedere la segnalazione, rendendo nulla la contestazione dell'infrazione... peccato però che l'onere della prova spetti al malcapitato

Offline andrew

  • Moto 3
  • **
  • Post: 575
  • Età: 36
  • ROMAGNA CAPITALE!
  • Sesso: Maschio
  • Moto: Hornet 600
  • Zavorrino/a: Valentina (quando ne ha voglia)

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: regolamentazione autovelox
« Risposta #20 il: 06 08 2009, 16:21:46 »
domanda...
ma io posso richiedere via posta l'omologazione dell'autovelox???

(ho preso l'ennesimo autovelox in provincia di caserta a circa 600 km da casa....tale autovelox è in una zona che ha avuto "diversi problemi" riguardanti autovelox, e volevo accertarmi prima di pagare che fosse tutto in regola...)
 :lamp1:

Offline prof

  • Moderatore globale
  • SBK
  • *****
  • Post: 9049
  • Roma!

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: regolamentazione autovelox
« Risposta #21 il: 11 08 2009, 17:08:49 »
Andrew, l'unica cosa che puoi fare è il ricorso al giudice di pace nel quale richiedi esplicitamente che sia controllata l'omologazione del velox.

Offline Treawlony

  • 50 ino
  • *
  • Post: 189
  • Moto: Hornet 600 2002

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: regolamentazione autovelox
« Risposta #22 il: 04 12 2009, 10:30:35 »
3) ILLEGITTIMITA' DI APPARECCHI DI RILEVAZIONE VELOX.

Della serie: i velox non sono qui per tutelarvi ma per far cassa. Pezzi di...

COMUNQUE, domandina per la questione distanza. Io sono in dolce attesa di una possibile multa per velox (telecamera ad infrarosso fissa). Leggendo la mia domanda è:

Esiste una legislazione particolare per il cartello? quando sono tornato indietro e l'ho guardato bene mi son sentito preso epr il culo. A parte che tra cartello e telecamera ci saran stati si e no 50 metri, avete presente il simbolino del casco dei vigili a segnalazione di un controllo? Ebbene, il cartello era grande ESATTAMENTE quel simbolo, senza nessuna scritta aggiuntiva. C'era solo li, il casco, che ti guardava su un palo alto 2 km. Sembrava una presa per il culetto. Il cartello sarà stato si e no 15x15

Offline gigio

  • Moderatore
  • SBK
  • *****
  • Post: 4851
  • Età: 37
  • Sestri Levante (GE)
  • Sesso: Maschio
  • Moto: Hornet k8
  • Zavorrino/a: Stefania

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: regolamentazione autovelox
« Risposta #23 il: 04 12 2009, 11:20:12 »
se non sbaglio la legislazione prevede che il cartello di segnalazione sia ad almeno 400 metri, quindi in caso di postazione fissa sarà facile far ricorso

Offline prof

  • Moderatore globale
  • SBK
  • *****
  • Post: 9049
  • Roma!

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: regolamentazione autovelox
« Risposta #24 il: 04 12 2009, 18:59:16 »
leggi questo 3d!  :up:

Offline Morpheus

  • SBK
  • *****
  • Post: 2815
  • Età: 46
  • Sesso: Maschio
  • Moto: Hornet 600

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: regolamentazione autovelox
« Risposta #25 il: 30 08 2010, 14:26:05 »
Il vero nome dell'apparecchio con il quale si rileva la velocità dei veicoli è in realtà il velocimetro ma, nell'uso comune, esso è chiamato Autovelox.
In realtà con questo termine, per altro registrato dalla casa costruttrice, si indica un apparecchio ben preciso a fotocellula mentre tra i velocimetri vi sono anche apparecchi radar e laser.
Questi strumenti, secondo quanto previsto dall’articolo 345 del Regolamento del Codice della Strada (Titolo V - Norme di comportamento), sono destinati a controllare l'osservanza dei limiti di velocità fissando la velocità del veicolo in un dato momento in modo chiaro ed accertabile, tutelando la riservatezza dell'utente. Gli apparecchi devono essere approvati dal Ministero dei lavori pubblici.prevedendo una riduzione pari al 5% della velocità rilevata, con un minimo di 5 km/h.

Normativa ed approfondimento

L'art. 142 del Nuovo Codice della Strada regolamenta la rilevazione ed il superamento dei limiti di velocità. Il Decreto Legge 117/07, oltre ad aver introdotto un altro sistema di rilevazione della velocità che ne stabilisce la media tenuta, ha aggiornato l'impianto sanzionatorio che ora è come segue:

    * superamento del limite(compresa la tolleranza) non oltre 10 km/h € 38,00 nessuna decurtazione punti
    * superamento del limite(compresa la tolleranza) da 10 a 40km/h € 155,00 decurtazione 5 punti patente
    * superamento del limite (compresa la tolleranza) da 40 a 60km/h € 370,00 decurtazione 10 punti patente e sospensione della patente da 3 a 6 mesi
    * superamento del limite (compresa la tolleranza) oltre 60km/h €500,00 e sospensione della patente da 6 a 12 mesi è fatta alla guida di determinati veicoli (autoveicoli e motoveicoli che trasportano merci pericocose; autotreni, autoarticolati, autosnodati; autobus o filobus di m.c.p.c. superiore a 8 t; autoveicoli per trasporto di cose di m.c.p.c. superiore a 3,5 t; autocarri con m.c.p.c. superiore a 5 t, se adoperati per trasporto di persone; mezzi d’opera) la sanzione, sia pecuniaria che accessoria, è raddoppiata

inoltre

    * se l'infrazione del comma 9 viene ripetuta entro i 2 anni vi sarà la sospensione della patente da otto a diciotto mesi.
    * se l'infrazione del comma 9 viene ripetuta entro i 2 anni vi sarà la revoca della patente


Art. 141. Velocità

1.È obbligo del conducente regolare la velocità del veicolo in modo che, avuto riguardo alle caratteristiche, allo stato ed al carico del veicolo stesso, alle caratteristiche e alle condizioni della strada e del traffico e ad ogni altra circostanza di qualsiasi natura, sia evitato ogni pericolo per la sicurezza delle persone e delle cose ed ogni altra causa di disordine per la circolazione.

2. Il conducente deve sempre conservare il controllo del proprio veicolo ed essere in grado di compiere tutte le manovre necessarie in condizione di sicurezza, specialmente l'arresto tempestivo del veicolo entro i limiti del suo campo di visibilità e dinanzi a qualsiasi ostacolo prevedibile.

3. In particolare, il conducente deve regolare la velocità nei tratti di strada a visibilità limitata, nelle curve, in prossimità delle intersezioni e delle scuole o di altri luoghi frequentati da fanciulli indicati dagli appositi segnali, nelle forti discese, nei passaggi stretti o ingombrati, nelle ore notturne, nei casi di insufficiente visibilità per condizioni atmosferiche o per altre cause, nell'attraversamento degli abitati o comunque nei tratti di strada fiancheggiati da edifici.

4. Il conducente deve, altresì, ridurre la velocità e, occorrendo, anche fermarsi quando riesce malagevole l'incrocio con altri veicoli, in prossimità degli attraversamenti pedonali e, in ogni caso, quando i pedoni che si trovino sul percorso tardino a scansarsi o diano segni di incertezza e quando, al suo avvicinarsi, gli animali che si trovino sulla strada diano segni di spavento.

5. Il conducente non deve gareggiare in velocità.

6. Il conducente non deve circolare a velocità talmente ridotta da costituire intralcio o pericolo per il normale flusso della circolazione.

7. All'osservanza delle disposizioni del presente articolo è tenuto anche il conducente di animali da tiro, da soma e da sella.

8. Chiunque viola le disposizioni del comma 3 è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da Euro 74 a € 296.

DETRAZIONE PUNTI 5

9. Salvo quanto previsto dagli articoli 9-bis e 9-ter, chiunque viola la disposizione del comma 5 è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da Euro 143,00 a Euro 573

10. Se si tratta di violazioni commesse dal conducente di cui al comma 7 la sanzione amministrativa è del pagamento di una somma da Euro 19.95 a Euro 81.90.

11. Chiunque viola le altre disposizioni del presente articolo è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da Euro 35,00 a Euro 143,00 ;

Art. 142. Limiti di velocità.

1. Ai fini della sicurezza della circolazione e della tutela della vita umana la velocità massima non può superare i 130 km/h per le autostrade, i 110 km/h per le strade extraurbane principali, i 90 km/h per le strade extraurbane secondarie e per le strade extraurbane locali, ed i 50 km/h per le strade nei centri abitati, con la possibilità di elevare tale limite fino ad un massimo di 70 km/h per le strade urbane le cui caratteristiche costruttive e funzionali lo consentano, previa installazione degli appositi segnali. Sulle autostrade a tre corsie più corsia di emergenza per ogni senso di marcia, gli enti proprietari o concessionari possono elevare il limite massimo di velocità fino a 150 km/h sulla base delle caratteristiche progettuali ed effettive del tracciato, previa installazione degli appositi segnali, sempreché lo consentano l'intensità del traffico, le condizioni atmosferiche prevalenti ed i dati di incidentalità dell'ultimo quinquennio. In caso di precipitazioni atmosferiche di qualsiasi natura, la velocità massima non può superare i 110 km/h per le autostrade ed i 90 km/h per le strade extraurbane principali. (1)
2. Entro i limiti massimi suddetti, gli enti proprietari della strada possono fissare, provvedendo anche alla relativa segnalazione, limiti di velocità minimi e limiti di velocità massimi, diversi da quelli fissati al comma 1, in determinate strade e tratti di strada quando l'applicazione al caso concreto dei criteri indicati nel comma 1 renda opportuna la determinazione di limiti diversi, seguendo le direttive che saranno impartite dal Ministro dei lavori pubblici. (2) Gli enti proprietari della strada hanno l'obbligo di adeguare tempestivamente i limiti di velocità al venir meno delle cause che hanno indotto a disporre limiti particolari. Il Ministro dei lavori pubblici può modificare i provvedimenti presi dagli enti proprietari della strada, quando siano contrari alle proprie direttive e comunque contrastanti con i criteri di cui al comma 1. Lo stesso Ministro può anche disporre l'imposizione di limiti, ove non vi abbia provveduto l'ente proprietario; in caso di mancato adempimento il Ministro dei lavori pubblici può procedere direttamente alla esecuzione delle opere necessarie, con diritto di rivalsa nei confronti dell'ente proprietario. (4)
3. Le seguenti categorie di veicoli non possono superare le velocità sottoindicate:
a) ciclomotori: 45 km/h;
b) autoveicoli o motoveicoli utilizzati per il trasporto delle merci pericolose rientranti nella classe 1 figurante in allegato all'accordo di cui all'articolo 168, comma 1, quando viaggiano carichi: 50 km/h fuori dei centri abitati; 30 km/h nei centri abitati;
c) macchine agricole e macchine operatrici: 40 km/h se montati su pneumatici o su altri sistemi equipollenti; 15 km/h in tutti gli altri casi;
d) quadricicli: 80 km/h fuori dei centri abitati;
e) treni costituiti da un autoveicolo e da un rimorchio di cui alle lettere h), i) e l) dell'art. 54, comma 1: 70 km/h fuori dei centri abitati; 80 km/h sulle autostrade;
f) autobus e filobus di massa complessiva a pieno carico superiore a 8 t: 80 km/h fuori dei centri abitati; 100 km/h sulle autostrade;
g) autoveicoli destinati al trasporto di cose o ad altri usi, di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 t e fino a 12 t: 80 km/h fuori dei centri abitati; 100 km/h sulle autostrade;
h) autoveicoli destinati al trasporto di cose o ad altri usi, di massa complessiva a pieno carico superiore a 12 t: 70 km/h fuori dei centri abitati; 80 km/h sulle autostrade;
i) autocarri di massa complessiva a pieno carico superiore a 5 t se adoperati per il trasporto di persone ai sensi dell'art. 82, comma 6: 70 km/h fuori dei centri abitati; 80 km/h sulle autostrade;
l) mezzi d'opera quando viaggiano a pieno carico: 40 km/h nei centri abitati; 60 km/h fuori dei centri abitati.
4. Nella parte posteriore dei veicoli di cui al comma 3, ad eccezione di quelli di cui alle lettere a) e b), devono essere indicate le velocità massime consentite. Qualora si tratti di complessi di veicoli, l'indicazione del limite va riportata sui rimorchi ovvero sui semirimorchi. Sono comunque esclusi da tale obbligo gli autoveicoli militari ricompresi nelle lettere c), g), h) ed i) del comma 3, quando sino in dotazione alla Forze armate, ovvero ai Corpi ed organismi indicati nell'articolo 138, comma 11.
5. In tutti i casi nei quali sono fissati limiti di velocità restano fermi gli obblighi stabiliti dall'art. 141.
6. Per la determinazione dell'osservanza dei limiti di velocità sono considerate fonti di prova le risultanze di apparecchiature debitamente omologate anche per il calcolo della velocita' media di percorrenza su tratti determinati nonché le registrazioni del cronotachigrafo e i documenti relativi ai percorsi autostradali, come precisato dal regolamento.
6-bis. Le postazioni di controllo sulla rete stradale per il rilevamento della velocita' devono essere preventivamente segnalate e ben visibili, ricorrendo all'impiego di cartelli o di dispositivi di segnalazione luminosi, conformemente alle norme stabilite nel regolamento di esecuzione del presente codice. Le modalita' di impiego sono stabilite con decreto del Ministro dei trasporti, di concerto con il Ministro dell'interno.
7. Chiunque non osserva i limiti minimi di velocità, ovvero supera i limiti massimi di velocità di non oltre 10 km/h, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da Euro 36,00 ad Euro 148,00.
8. Chiunque supera di oltre 10 km/h e di non oltre 40 km/h i limiti massimi di velocità è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da Euro 148,00 ad Euro 594,00.
9. Chiunque supera di oltre 40 km/h ma di non oltre 60 km/h i limiti massimi di velocita' e' soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 370,00 a euro 1.458,00. Dalla violazione consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da tre a sei mesi, ai sensi delle norme di cui al capo I, sezione II, del titolo VI.
9-bis. Chiunque supera di oltre 60 km/h i limiti massimi di velocita' e' soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 500 a euro 2.000. Dalla violazione consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da sei a dodici mesi, ai sensi delle norme di cui al capo I, sezione II, del titolo VI.  10. Chiunque viola le disposizioni di cui al comma 4 è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da Euro 22,00 ad Euro 88,00.
11. Se le violazioni di cui ai commi 7, 8, 9 e 9-bis sono commesse alla guida di uno dei veicoli indicati al comma 3, lettere b), e), f), g), h), i) e l) le sanzioni amministrative pecuniarie e quelle accessorie ivi previste sono raddoppiate. L'eccesso di velocita' oltre il limite al quale e' tarato il limitatore di velocita' di cui all'articolo 179 comporta, nei veicoli obbligati a montare tale apparecchio, l'applicazione delle sanzioni amministrative pecuniarie previste dai commi 2-bis e 3 del medesimo articolo 179, per il caso di limitatore non funzionante o alterato. E' sempre disposto l'accompagnamento del mezzo presso un'officina autorizzata, per i fini di cui al comma 6-bis del citato articolo 179.
12. Quando il titolare di una patente di guida sia incorso, in un periodo di due anni, in una ulteriore violazione del comma 9, la sanzione amministrativa accessoria e' della sospensione della patente da otto a diciotto mesi, ai sensi delle norme di cui al capo I, sezione II, del titolo VI. Quando il titolare di una patente di guida sia incorso, in un periodo di due anni, in una ulteriore violazione del comma 9-bis, la sanzione amministrativa accessoria e' la revoca della patente, ai sensi delle norme di cui al capo I, sezione II, del titolo VI.

Gli strumenti


Fotocellula
L'apparecchio ha due fotocellule, la prima colpisce l'auto in entrata e torna indietro, altrettanto fa la seconda in uscita quindi, con un calcolo matematico l'apparecchio stabilisce la velocità tenuta dal veicolo e, se superiore a quella impostata dall'operatore come quella massima da tenere, decurtata del 5% di tolleranza dea l'impulso alla macchina fotografica per lo scatto. Nel contempo emette su di un apparecchio ricetrasmettente portatile un segnale acustico e la velocità rilevata: tramite questo è possibile agli operatori, nelle condizioni previste, di effettuare la contestazione immediata.
Telelaser
Si basa sullo stesso principio della fotocellula ma con un raggio laser: Non scatta foto, l'apparecchio viene puntato dall'opertatore sul veicolo e ne rileva la velocità emettendo uno scontrino. In questo caso vi è spesso la contestazione immediata ma non sempre. Vale la pena ricordare che, l'operatore di Polizia Stradale gode di fede privilegiata sino a querela di falso, è pertanto necessario provare che l'auto non era quella alla quale è stata contestata l'infrazione.
Radar
vengono emessi una serie di impulsi radar, l’apparecchio rileva l’eco di questi riflessi dal veicolo ne calcola la distanza e la velocità.
Tutor
SICVE, acronimo di Sistema Informativo per il Controllo della Velocità. Misura la velocità media dei veicoli in un percorso di lunghezza tra i 10 e 25 km. All'inizio ed alla fine l'apparecchio rileverà: ora di transito, targa e tipo di veicolo. Un sistema quindi effettua gli abbinamenti calcolando la velocità media che ha tenuto ciascun veicolo. Per i veicoli che hanno violato il limite si procederà con l'accertamento di violazione da parte di un agente della polizia e quindi si procederà come è già in uso per l'autovelox tradizionale.

Offline raven01

  • 50 ino
  • *
  • Post: 137
  • Età: 39
  • Varese
  • Sesso: Maschio
  • Moto: honda cbr600rr

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: regolamentazione autovelox
« Risposta #26 il: 14 10 2010, 11:40:38 »
viste le novità...
è possibile che la corte di cassazione vada in contrasto con quanto previsto dall'art.142 comma 6-bis del codice della strada?

notizia 1
notizia 2

Offline gigio

  • Moderatore
  • SBK
  • *****
  • Post: 4851
  • Età: 37
  • Sestri Levante (GE)
  • Sesso: Maschio
  • Moto: Hornet k8
  • Zavorrino/a: Stefania

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: regolamentazione autovelox
« Risposta #27 il: 14 10 2010, 11:50:05 »
Si sta già discutendo in MotoCaffè di questa notizia. Diciamo che i media non sono stati proprio precisi.
Dai una lettura alle 3 pagine del thread.

Offline Gian_88

  • Moto 3
  • **
  • Post: 422
  • Età: 30
  • Roma
  • Sesso: Maschio

  • I miei Album:
  • I miei album
Re:regolamentazione autovelox
« Risposta #28 il: 03 10 2012, 21:48:36 »
Magari esiseteva qualche altra discussione ma questa mi sembra la più adatta per fare la mia domana che alla fine riguarda sempre gli autovelox, dato che ho preso un bel autovelox e mi è stata notificata una multa per il superamente di oltre 50Km/h del limite se io non fornisco i dati dal conducente entro i 60 giorni oltre a dover pagare la sanzione di 269 € i punti vengono decurtati al proprietario del veicolo oppure non vengono decurtati a nessuno?

Offline Yuki

  • SBK
  • *****
  • Post: 1553
  • Età: 39
  • Saint-Marcel (AO)
  • Sesso: Maschio
  • Moto: ktm 990 Superduke 2007 (s...er duke), ex Hornet 600 '04

  • I miei Album:
  • I miei album
Re:regolamentazione autovelox
« Risposta #29 il: 03 10 2012, 22:02:26 »
se io non fornisco i dati dal conducente entro i 60 giorni oltre a dover pagare la sanzione di 269 € i punti vengono decurtati al proprietario del veicolo oppure non vengono decurtati a nessuno?
ma scusa...non ti sembra troppo facile?
se non dai i dati del conducente i punti vengono tolti al proprietario...almeno credo!  :parDon:
ma poi scusa, se hai superato di 50km il limite di velocità...della patente non ci fanno coriandoli?

esisteva una maniera di fregare il potente si chiamava rock ' n roll ma indovinate?!oh no il potente ha corrotto anche quello con una cosina di nome MTV....


Share via delicious Share via digg Share via facebook Share via furl Share via linkedin Share via myspace Share via reddit Share via stumble Share via technorati Share via twitter

xx
Scarichi aftermarket: regolamentazione.

Aperto da prof

57 Risposte
21951 Visite
Ultimo post 16 06 2018, 21:29:58
da rey75
xx
Regolamentazione sequestro ai fini della confisca per stato d'ebbrezza

Aperto da gigio

5 Risposte
4030 Visite
Ultimo post 07 10 2009, 00:05:36
da supertrex
xx
autovelox

Aperto da piccologigi69

0 Risposte
930 Visite
Ultimo post 26 02 2014, 22:18:21
da piccologigi69
xx
spazio autovelox

Aperto da Poncerello

4 Risposte
852 Visite
Ultimo post 17 04 2008, 00:52:43
da Poncerello