Autore Topic: Dispositivi illuminanti: giro di vite in vista?  (Letto 4006 volte)

Offline 4cylinders

  • 50 ino
  • *
  • Post: 172
  • Età: 47
  • Bologna
  • Sesso: Maschio
  • Moto: Honda Hornet 900 2003 (la Cicciona) + Honda VFR 800 VTEC 2003 (la Tortellona)

  • I miei Album:
  • I miei album
Dispositivi illuminanti: giro di vite in vista?
« il: 17 03 2014, 17:25:01 »

Ciao a tutti,

ricollegandomi ad un post recente, relativo alle sanzioni previste in caso di irregolarità dei proiettori, voglio informarvi su quanto mi ha detto un conoscente che si allena nella mia palestra, in forza alla Polizia Municipale di Bologna - tradizionalmente non tra le più severe nel nord Italia. Si tratta di una voce, e quindi di una comunicazione informale... Ma se rispecchia anche solo minimamente un trend generalizzato... Beh, allora credo che sia meglio per tutti riflettere prima di apportare certe modifiche al proprio mezzo.

Infatti, a quanto pare, le disposizioni date al personale di servizio, in occasione dell'incipiente stagione motociclistica che va iniziando (peraltro anticipatamente, date le ottime condizioni meteorologiche) sono severissime, relativamente ai controlli ed alle sanzioni da applicare in caso tanto di violazione delle norme che regolamentano l'installazione dei fari allo xeno irregolari, quanto di luci ed apparecchi aggiuntivi non omologati, come neon e faretti vari.

In altre parole, è stata segnalata espressamente la necessità di operare un maggiore controllo di queste parti, considerata la progressiva diffusione di tali modifiche sia su autovetture che su motocicli (!)

Inoltre lo stesso conoscente mi ha confermato che numerosi veicoli sono stati mandati alla revisione in seguito ad incidenti; sempre più spesso i magistrati danno disposizioni in tal senso, a causa soprattutto della sempre maggiore presenza di veicoli non immatricolati in Italia, e frequentemente non conformi alle normative vigenti.

Ripeto: mi limito a riportare un "sentito dire", che interessa primariamente le zone di Bologna e provincia... Ma potrebbe benissimo essere che tali indicazioni provengano "dall'alto", e/o finiscano per essere estese anche ad altre zone d'Italia. Quindi... pensateci bene prima di fare stupidaggini!

Ciaooo

P.

 :lamps7:  :lamps7:  :lamps7:

Linkback: http://www.hornet.it/b8_aspetti-legali-c-d-s/t43447_dispositivi-illuminanti-giro-vite-in-vista/


"Casco ben allacciato, luci accese anche di giorno e prudenza. Sempre!"

Offline prof

  • Moderatore globale
  • SBK
  • *****
  • Post: 9049
  • Roma!

  • I miei Album:
  • I miei album
Re:Dispositivi illuminanti: giro di vite in vista?
« Risposta #1 il: 17 03 2014, 20:04:08 »
grazie 4cylinders per la tua testimonianza.
Sicuramente le polizie stanno diventando sempre più inflessibili, anche - purtroppo -
per meri motivi di finanze da rimpinguare; ma c'è anche una cultura della legalità
 - non solo stradale - che deve in qualche modo farsi... strada.

 :ciao:
“The fact remains that getting people right is not what living is all about anyway. It's getting them wrong that is living, getting them wrong and wrong and wrong and then, on careful reconsideration, getting them wrong again. That's how we know we're alive: we're wrong.”

Offline prof

  • Moderatore globale
  • SBK
  • *****
  • Post: 9049
  • Roma!

  • I miei Album:
  • I miei album
Re:Dispositivi illuminanti: giro di vite in vista?
« Risposta #2 il: 18 03 2014, 08:34:05 »
trovata circolare MdT

Ministero dell’Interno – Dipartimento della Pubblica sicurezza

Prot.llo nr. 040008023 Rep 121A-1

OGGETTO: Chiarimenti e disposizioni operative

1. Dispositivi di equipaggiamento dei veicoli a motore (art. 72 CdS)

2. Modifiche costruttive (art.78CdS.)

**********************

Facendo seguito alle innumerevoli richieste di chiarimenti in merito alle problematiche in oggetto

indicate, si trasmettono le seguenti disposizione operative:



1 . LUCI BLU IN SOSTITUZIONE DI QUELLE OMOLOGATE:

Sono modifiche ai dispositivi di illuminazione, definiti dalle disposizioni vigenti (art.151 del Cds e normative

CEE), non consentite e perciò sanzionabili, ai sensi dell’art. 78 del CdS, con relativo ritiro della carta di

circolazione per l’invio alla M.C.T.C. per una revisione straordinaria al fine di accertare se le luci

abusivamente installate siano state rimosse, mentre il loro uso è altresì sanzionabile ai sensi Art. 153/9 CdS.

Luce blu (o altri colori non consentiti) installate in aggiunta alle luci contemplate dall’art.151 CdS. Sono

sanzionabili ai sensi dell’art.72 Cds , anche se non vengono usate.

(euro 343,00 di verbale).



2 . ALETTONI, SPOILER, MINIGONNE:

Non essendo elencate tra le caratteristiche costrittive o funzionali indicate nell’appendice V del titolo III°,

sezione I° (art.227 del regolamento), non sono soggette ad aggiornamento della carta di circolazione

possono essere installate: (analogamente ai portapacchi, centine rimovibili, porta biciclette, porta sci. ecc.9 a

cura e sotto l’esclusiva responsabilità del conducente, purchè non sporgano dalla sagoma del veicolo, siano

efficacemente ancorate, non presentino bordi appuntiti o taglienti.



3 . FINALE DELLA MARMITTA OMOLOGATA:

Le direttive comunitarie hanno stabilito che i dispositivi di scarico dei gas combusti dei veicoli possono

essere sostituiti con altri, purché omologati e accompagnati da attestazione del costruttore di

omologazione, e la rumorosità della marmitta non superi quella indicata sulla carta di circolazione del veicolo

(misurata in decibel, al numero di giri previsto). Tali dispositivi non sono da indicare sulla carta di circolazione.



4 . LUCI ROSSE A LED ANTERIORI SCORREVOLI:

Vale integralmente quanto esposto al punto 1 circa l'installazione e/o uso.



5 . LIMITE MASSIMO DI RIBASSAMENTO DELL’AUTOVETTURA:

Le direttive comunitarie non prevedono un’ altezza minima da terra della parte inferiore delle

autovetture. Perciò l’assetto degli autoveicoli in generale non è determinabile dalla carta di circolazione, ma

dalle schede di omologazione da richiedere al costruttore del veicolo qualora sorgano dubbi sui rilassamenti

vistosi.

Tali ribassamenti comportano la sostituzione, non ammessa delle sospensioni.

In tal caso, una volta verificato per via documentale (schede di omologazione) trattasi effettivamente di

modifica, ricorrono le sanzioni contemplate nell’art. 78 CdS con ritiro della carta di circolazione per l’invio alla

M.C.T.C.

Sarà quindi necessario che, in caso di eventuale presunta irregolarità di un veicolo, il personale operante si

limiti ad una reazione di servizio il più chiara e dettagliata possibile per consentire agli uffici verbali di svolgere i

necessari accertamenti presso la M.C.T.C.

Ed eccone una della sezione di Bologna

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti
Dipartimento dei trasporti terrestri - U.P. - di Bologna
Servizio di polizia stradale - Ufficio relazioni con gli organi di polizia

Prot. 1435/0689 Bologna 



Agli organi di Polizia Stradale operanti nel territorio della Provincia di
Bologna
Al Prefetto di Bologna

Oggetto: Servizio di Polizia Stradale. Quesito circa la legittimità d'installare
sui veicoli dispositivi di illuminazione di colore blu o colori diversi dal
bianco, nonchè quale norma è più appropriata da applicare nel caso che tale
comportamento fosse vietato.

Alcune Polizie Municipale hanno richiesto chiarimenti circa il quesito in oggetto, a tal fine si ritiene utile fornire le seguenti considerazioni:


- I dispositivi di illuminazione e segnalazione luminosa dei veicoli a motore e i loro rimorchi, sono regolati dal codice della strada vigente, nonchè, dal decreto ministeriale 14.11.1997 pubblicato sul supplemento ordinario n. 29 alla G.U. n. 42 del 20 febbraio 1998.


- A pag. 34 del supplemento sono elencate le colorazioni delle luci dei veicoli che a seguito del recepimento della Direttiva 97/28 CE della Commissione, dell'11 giugno 1997 adegua al progresso tecnico la Direttiva 76/756/CEE del Consiglio, relativa all'installazione dei dispositivi di illuminazione e di segnalazione luminosa dei veicoli a motore e dei loro rimorchi.


- Ogni colorazione diversa dai dispositivi di illuminazione e di segnalazione luminosa installati sui veicoli a motore e loro rimorchi, si deve intendere una modifica alle caratteristiche costruttive dei veicoli in circolazIone.


- Qualora, durante i controlli di Polizia Stradale, fosse accertato che veicoli siano dotati di luci diverse da quelle previste dal D.M. 14.11.1997, in particolare di luci blu, tale modifica rientra nell'art. 78 del C.d.S. con relativo ritiro della Carta di Circolazione ed invio a quest'ufficio, per una revisione straordinaria, al fine di accertare se le luci, abusivamente installate, siano state rimosse.


- Le modifiche alle caratteristiche costruttive dei veicoli in circolazione operate dagli utenti abusivamente, trovano pieno titolo nell'art. 78 del nuovo codice della strada.


- Infatti ogni modifica può concretizzare confusione e pericolo ai fini della circolazione e della sicurezza stradale, pertanto oltre alla prescritta sanzione deve esserci la certezza che l'anomalia riscontrata venga prontamente eliminata, solo il ritiro della carta di circolazione ed il relativo fermo del veicolo potrà garantire i prescritti adeguamenti.

- Nel caso specifico, cioè la modifica dei dispositivi di illuminazione, sostituendo le luci bianche prescritte dalle norme vigenti, con luci blu o di altro colore, in caso di revisione straordinaria l'utente non potrà aggiornare la carta di circolazione in quanto dispositivi vietati, ma si potrà verificare con assoluta certezza, se, e dopo l'accertamento di polizia stradale, l'utente abbia provveduto a ripristinare il proprio veicolo manomesso secondo le norme vigenti del Codice della Strada.


Si resta a disposizione per qualsiasi chiarimento.


IL DIRETTORE
Dott. Ing. Bruno Giordano

Offline Ignoto1976

  • MotoGP
  • ****
  • Post: 1196
  • Età: 43
  • Canterano (Rm)
  • Sesso: Maschio
  • Moto: Honda Hornet 600 my2004

  • I miei Album:
  • I miei album
Re:Dispositivi illuminanti: giro di vite in vista?
« Risposta #3 il: 18 03 2014, 10:30:08 »
speriamo sia chiaro adesso  :LoL:  [ok]  :lamp1: ciao prof
Bando alle ciance........largo ai Km ! ! !

Offline dedo

  • 50 ino
  • *
  • Post: 165
  • grosseto
  • Sesso: Maschio
  • L'uomo più chiassoso della stanza è il più debole
  • Moto: hornet 04

  • I miei Album:
  • I miei album
Re:Dispositivi illuminanti: giro di vite in vista?
« Risposta #4 il: 18 03 2014, 22:30:36 »
Capito deio????.........finalmente abbiamo capito che lo xeno e' illegale!! :bacio: ..meno male che c'e' chi ce lo spiega, altrimenti noi poveri cristi come faremmo??...c'e' sempre bisogno di qualcuno che ci apra la mente, che ci spieghi, anche offendendoci, che siamo solo dei piccoli uomini che vogliono solo infrangere la legge....grazie davvero....ora mi sento proprio "illuminato" da queste discussioni :clap:  :clap: 
non mi voglio perdere niente, non mi voglio perdere neanche un sorriso, non mi voglio perdere neanche un bacio...

Offline 4cylinders

  • 50 ino
  • *
  • Post: 172
  • Età: 47
  • Bologna
  • Sesso: Maschio
  • Moto: Honda Hornet 900 2003 (la Cicciona) + Honda VFR 800 VTEC 2003 (la Tortellona)

  • I miei Album:
  • I miei album
Re:Dispositivi illuminanti: giro di vite in vista?
« Risposta #5 il: 19 03 2014, 00:14:31 »

Mah... Francamente non capisco il senso del tuo intervento, Dedo. Non mi pare proprio di aver insultato nessuno, né che altri lo abbiano fatto.

Sinceramente questo sarcasmo mi pare fuori luogo: questo è un forum libero, e dal momento che c'è chi non si fa scrupolo nel diffondersi in arzigogolate spiegazioni tecniche relative a modifiche tali da porre la moto al di fuori della legalità, non vedo per quale motivo non si debbano invece sottolineare i rischi che tali interventi comportano.

Oltretutto, avendo ricevuto informazioni di prima mano proprio da un agente di Polizia Municipale, mi è sembrato doveroso e corretto metterne a parte gli altri motociclisti che frequentano il sito, e che magari potranno evitare di incorrere in sanzioni più o meno gravose.

Nessuno vuole fare la morale ad altri, né tantomeno l'obiettivo era quello di "aprirti la mente" od "illuminarti" (queste cose le lascio volentieri ai santoni, ai guru e a quanti profittano dell'ingenuità altrui per trarre vantaggi o rifilare cattivi consigli); ma ho imparato per esperienza - forse perché ho raggiunto gli "anta", forse poiché ho lavorato molti anni come docente universitario - che è sempre meglio insistere su certi concetti importanti, quali quello del rispetto della leggi.

Non dimentichiamo che il forum è aperto, e potenzialmente consultabile da tutti. E' uno strumento eccellente per conoscersi e scambiarsi informazioni, notizie, opinioni e quant'altro, ma teniamo presente che è anche uno spazio accessibile a chiunque, e non tutti dispongono della capacità di discernere che immagino possieda tu.

Quale insegnamento daremmo a un ragazzo che, spigolando in rete, cadesse su un blog dove persone adulte, magari prossime alla mezza età, discettano tranquillamente su come modificare le proprie motociclette, in barba ai regolamenti ed alle norme vigenti?

L'intervento del Prof poi mi pare assolutamente super partes: si è limitato a riportare alcune circolari del Ministero dei Trasporti relative all'argomento che stavamo trattando; ed ha fatto un riferimento alla cultura della legalità che non può che trovare d'accordo chiunque possieda un po' di buon senso.

Mi spiace che tu ti sia sentito chiamato in causa, e ancor più che ti ritenga considerato come un "piccolo uomo che vuole infrangere la legge": non è così, anche perché non vedo come si possano dare giudizi su persone delle quali non conosciamo l'agire (non siamo mai usciti in moto insieme, e non posso sapere che fanali tu monti). Ciò detto, visto e considerato che in nessun modo tu eri stato chiamato in causa in questo post, non capisco a quale titolo intervenire ironizzando come hai fatto: se la discussione non ti interessa, se la trovi superflua (dal momento che sapevi già essere lo xeno illegale), puoi semplicemente evitare di parteciparvi, no?

Lamps

Piero

 


Offline aladorata

  • 50 ino
  • *
  • Post: 194
  • Sesso: Maschio
  • Moto: cb650f 2015, cb1000r 2014

  • I miei Album:
  • I miei album
Re:Dispositivi illuminanti: giro di vite in vista?
« Risposta #6 il: 19 03 2014, 08:08:38 »
 :lamp1:
non sanno più come fare per prenderci sti soldi..... :dash:
mi chiedo come farebbero a rimpinguare le casse se tutti rispettassimo le regole.. :mmm:
 :lamp1:

Offline Tribal_Dragon

  • Moderatore globale
  • SBK
  • *****
  • Post: 6829
  • Età: 38
  • Castelfranco di Sotto (PI)
  • Sesso: Maschio
  • Moto: Hornet 600

  • I miei Album:
  • I miei album
Re:Dispositivi illuminanti: giro di vite in vista?
« Risposta #7 il: 19 03 2014, 10:12:34 »
Mah... Francamente non capisco il senso del tuo intervento, Dedo. Non mi pare proprio di aver insultato nessuno, né che altri lo abbiano fatto.

CUT

Lamps

Piero

:Mano:  :clap:

:lamp1:
non sanno più come fare per prenderci sti soldi..... :dash:
mi chiedo come farebbero a rimpinguare le casse se tutti rispettassimo le regole.. :mmm:
 :lamp1:

se tutti rispettassero le regole.. motociclistiche e non

non ci sarebbe bisogno di rimpinguare le casse  :fifi:

in ulteriore analisi

la fanaleria aftermarket, soprattutto sulle moto che hanno delle angolazioni un po particolari rispetto a quelle di un auto, risultano o accecanti per chi incrocia la moto o spesso risultano non visibile, nel loro funzionamento, nel caso di fanali led

io stesso ho tolto il fanale post a led, perche nonostante fosse montato bene, di giorno, chi mi seguiva non capiva se frenavo o meno, perche non notava la differenza di luminosita con tutti le conseguenze del caso

quindi, spesso alcune regole sono pensate, prima a proteggere te che non a quanto possano fruttare in multe

potremmo stare ore a dire che ci sono regole piu o meno "giuste"
Su internet si può essere chi si vuole. E' strano il fatto che molte persone scelgano comunque di essere stupide

Cit.

Offline prof

  • Moderatore globale
  • SBK
  • *****
  • Post: 9049
  • Roma!

  • I miei Album:
  • I miei album
Re:Dispositivi illuminanti: giro di vite in vista?
« Risposta #8 il: 19 03 2014, 15:54:17 »
tranquilli che le polemiche durano dall'alba al tramonto.
E poi non c'è bisogno di accendere il fano xeno.

Per quanto riguarda l'illuminazione cerebrale, mi par di capire, non c'è aftermarket che tenga.

Offline hero

  • Moto 3
  • **
  • Post: 444
  • Età: 28
  • treviso
  • Sesso: Maschio
  • Moto: honda hornet

  • I miei Album:
  • I miei album
Re:Dispositivi illuminanti: giro di vite in vista?
« Risposta #9 il: 19 03 2014, 17:50:58 »
Credo che dedo si riferisse ad un altro episodio che mi ha visto protagonista ma visto che sono stato bloccato per una settimana per questo motivo evito di parlare... Spero non mi blocchiate anche per questo... Vorrei capire una cosa però, come ho pubblicato sulla sezione le nostre special un ora fa monto stop a led posteriore omologato con led che una volta accesi diventano rossi.. Sono passibile di multa?

Offline Ignoto1976

  • MotoGP
  • ****
  • Post: 1196
  • Età: 43
  • Canterano (Rm)
  • Sesso: Maschio
  • Moto: Honda Hornet 600 my2004

  • I miei Album:
  • I miei album
Re:Dispositivi illuminanti: giro di vite in vista?
« Risposta #10 il: 19 03 2014, 19:30:24 »
hero che io sappia no....basta che la luce sia rossa  :lamp1:

Offline hero

  • Moto 3
  • **
  • Post: 444
  • Età: 28
  • treviso
  • Sesso: Maschio
  • Moto: honda hornet

  • I miei Album:
  • I miei album
Re:Dispositivi illuminanti: giro di vite in vista?
« Risposta #11 il: 19 03 2014, 20:10:51 »
Ormai nn si sa più cosa pensare!!

Offline prof

  • Moderatore globale
  • SBK
  • *****
  • Post: 9049
  • Roma!

  • I miei Album:
  • I miei album
Re:Dispositivi illuminanti: giro di vite in vista?
« Risposta #12 il: 19 03 2014, 23:02:00 »
Allora, malgrado sul led posteriore in linea teorica discendente vale comunque
il discorso di un elemento omologato sì per essere messo sul mercato, ma non
automaticamente a norma sullo specifico veicolo quando non seguito da annotazione
sulla carta di circolazione, porta al sanzionamento ex art 72/78.
Tuttavia, proiettando praticamente lo stesso tipo di luce e non influendo
sull'illuminazione anteriore (e quindi in fase di incrocio con altri veicoli) non viene
praticamente mai sanzionato.

Offline hero

  • Moto 3
  • **
  • Post: 444
  • Età: 28
  • treviso
  • Sesso: Maschio
  • Moto: honda hornet

  • I miei Album:
  • I miei album
Re:Dispositivi illuminanti: giro di vite in vista?
« Risposta #13 il: 19 03 2014, 23:44:15 »
Almeno questo! Altra questione che stavo affrontando ieri con degli amici bikers... Praticamente il 90 % d possessori d Hornet a carburatori con scarico non originale è passibile d multa in quanto gli scarichi aftermarket sono privi d catalizzatore giusto?

Offline marchissimo

  • MotoGP
  • ****
  • Post: 1338
  • Età: 35
  • South Garda Lake (MN)
  • Sesso: Maschio
  • Moto: kawasaki Z1000sx tourer 2015, Hornet 600 2002, Piaggio vespa 125 ts 1975
  • Zavorrino/a: Elisa

  • I miei Album:
  • I miei album
Re:Dispositivi illuminanti: giro di vite in vista?
« Risposta #14 il: 20 03 2014, 08:37:09 »
La mia 02 non ha il catalizzatore nemmeno con lo scarico originale, infatti è Euro1. In linea teorica sono le uniche che potrebbero montare  scarichi aftermarket senza problemi (ovviamente deve essere omologato e rispettare i db previsti dal libretto)
Non esistono scelte giuste o sbagliate, ma solo decisioni e conseguenze.
Flickr: MarchissimoMN Photostream


Share via delicious Share via digg Share via facebook Share via furl Share via linkedin Share via myspace Share via reddit Share via stumble Share via technorati Share via twitter

xx
vite pedalina

Aperto da france77

6 Risposte
1485 Visite
Ultimo post 20 03 2014, 16:38:28
da france77
xx
Vite minimo

Aperto da Daniq87

1 Risposte
321 Visite
Ultimo post 25 08 2017, 15:04:21
da Tribal_Dragon
xx
Un amore a prima vista...

Aperto da bepyseta

31 Risposte
3631 Visite
Ultimo post 30 05 2011, 17:45:35
da doctormotorcyclist
xx
HORNET A PRIMA VISTA!

Aperto da Lorenzo91

5 Risposte
497 Visite
Ultimo post 30 12 2015, 16:21:34
da amanetta