Autore Topic: CLASSI...del motore. Cosa sono?  (Letto 4593 volte)

Offline BigHonda

  • SBK
  • *****
  • Post: 1547
  • Foggia country (provincia di Foggia)
  • Sesso: Maschio
  • Gli ingranaggi girano nel motore e nel cervello
  • Moto: Tutte
  • Zavorrino/a: BigHonda

  • I miei Album:
  • I miei album
CLASSI...del motore. Cosa sono?
« il: 05 07 2009, 11:19:56 »
LE CLASSI…..di un motore :emo:
Per chi si prodiga al fai da te…..in officina. Quello di cui parleremo sarà un po’ “cervellotico” e forse noioso, ma esprime un concetto che rompe gli indugi su fattori di superficialità tecnica e le norme di buona tecnica.
 
Questa che vi racconto è una storiella che pochi sanno, ma che con le poche frasi che andremo ad analizzare insieme, vi farà scoprire un altro punto di vista del mondo motoristico.

Partiamo da un concetto già discusso in questo mondo di PILLOLE, ma che comunque anche per chi non ha potuto leggerle sarà facile e parliamo di tolleranze meccaniche.

Il primo esempio che ci viene in mente (e non a caso) per quanto concerne le tolleranze ed i giuochi sono l’accoppiamento pistone con cilindro…è il più classico e forse il più importante.

L ‘HORNET ha queste quote da rispettare (il manuale dixit!)
Pistoni : quote ammesse da 66,965 mm a 66,985 mm, vuol dire che i pistoni possono avere una escursione di tolleranza di 0,02 mm…in italiano parlato vale a dire 2 centesimi (prendi un millimetro lo dividi in 100 parti e ne prendi 2!)
Praticamente all’occhio umano sono tutti uguali.

Cilindri : tolleranze ammesse da 67,000 mm a 67,015 mm come giuoco massimo. Significa che la massima escursione di un cilindro, del suo alesaggio è di 0,015 mm…ancora più restrittiva dei pistoni, perché parliamo di un centesimo e mezzo, o se vi piace di 15 micron, contro i 20 micron del pistone o stantuffo.

Così non abbiamo ancora detto niente. :mmm:
Entriamo in fabbrica.
Una ditta come la Honda, che produce in Giappone 900 motori al giorno per tutto il mondo, in sostanza produce un motore ogni minuto…perché un turno di lavoro è fatto da 450 minuti (7,5 ore per 60 minuti/ora)…2 turni sono 900 minuti.
Inverosimile ma ci sono fabbriche che producono 2500-3200 motori al giorno in momenti particolari di produzione e picchi produttivi. Quindi fatevi un resoconto di cosa parliamo

Questo significa che ogni addetto alla fase di lavorazione in una catena di montaggio, avrà il motore a disposizione per le attività assegnate, per un minuto..la catena cammina e l’uomo deve fare le attività nel tempo assegnato..oppure deve fare due attività in due minuti, o tre in tre minuti,ecc….tecnicamente si dice, la cadenza è di un minuto per fase o attività!

Rientriamo nel tecnico ma non scordiamo  questa parentesi di fabbrica. Speriamo che non mi perda nelle operazioni matematiche…datemi un controllo e non massacratemi però!

Se la tolleranza minima del pistone è 66,965 e quella del cilindro è di 67,015, il massimo di campo di tolleranza che si possa avere del giuoco tra pistone e cilindro ( o stantuffo e canna) è quindi di 67,015-66,965…quindi 0,05 mm!!
I numeri iniziano ad aumentare…e non và bene…si rischia.

Cosa si rischia?
Si rischia che in un motore iellato di una Hornet si possano aver prodotto 4 canne cilindro con larghezza massima a 67,015 e l’operaio di linea abbia montato 4 stantuffi da 66,965…cioè un motore nuovo parte già col massimo del giuoco ammesso ! parte già con un giuoco cilindro/stantuffo da 0,05 (5 centesimi)
Viceversa un motore Hornet può avere 4 canne al minimo della tolleranza, quindi a 67,000 e l’operaio di linea ci monta 4 stantuffi al massimo della tolleranza e precisamente quelli a 66,985…praticamente il giuoco diventa di 0,015 (un centesimo e mezzo)che è la differenza tra 67,000 (canna) meno 66,985. (stantuffo)

Si vede come se l’inserimento degli stantuffi, se fosse affidato la caso, ammetterebbe una probabilità di avere queste due condizioni estreme…un accoppiamento tutto largo (giuochi, vibrazioni, rumorosità,consumi di olio,ecc) o troppo stretto (surriscaldamento, raschiamenti a freddo, rischi di grippaggio,ecc,ecc)

UN BEL PROBLEMA!
La tolleranza fra i due elementi è coperta dall’espansione dei segmenti…meglio conosciute come fasce e raschia olio!
Allora a cosa serve la quota stantuffi/cilindri…se le fasce chiudono la tenuta del giuoco?
Oggi la tecnica ha perfezionato questi campi di tolleranza (che una volta erano così permissivi) in maniera tale che un giuoco eccessivo tra stantuffo e pareti delle canne, sia un problema in quanto sorgono: vibrazioni, battiti, strisciamento sulla parete, copertura sigillante dell’olio…se è stretto ci vuole una viscosità, se è largo un’altra viscosità, e tanto altro di cui non voglio tediarvi…Un motore dura di meno, se lavora già con tolleranze anomale.

ALLORA cosa si è fatto…negli anni ? Seguo nell’altro post…per prendere fiato!



Linkback: http://www.hornet.it/b53_pillole-officina/t5512_classi-motore/


Calma...due ruote e una vita. Godersi la moto è un piacere. Vento, aria e libertà ma in sicurezza, tecnica e di guida.

Offline BigHonda

  • SBK
  • *****
  • Post: 1547
  • Foggia country (provincia di Foggia)
  • Sesso: Maschio
  • Gli ingranaggi girano nel motore e nel cervello
  • Moto: Tutte
  • Zavorrino/a: BigHonda

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: CLASSI...del motore. Parliamo di cilindri
« Risposta #1 il: 05 07 2009, 11:51:28 »
Cosa hanno fatto, allora, i progettisti?
Hanno usato un metodo molto semplice, quello di classificare pistoni e canne…in che modo? Lo vediamo.

Allora se il  campo massimo tra l’escursione più sfavorevole è :
1)   0,05 che è il dato tra il pistone più stretto sulla canna più larga, oppure
2)   0,015 che è il pistone più largo sulla canna più stretta

In assoluto queste due condizioni, anche se comunque mi fanno girare il motore, sono condizioni che io (progettista) non desidero,
perché su una scelta di cui sopra  ho giuoco eccessivamente e sull’altra sono tropo stretto…poi il mix 4 canne 4 stantuffi nelle loro variabili mi creano una casino di comportamenti diversi ed incontrollati dei cilindri unitari…potrei avere che un cilindro batte (giuoco eccessivo) e uno frena (giuoco stretto)…quindi irregolarità di rotazione…comportamenti diversi per ogni cilindro…mumble…mumble…un problemaccio davvero!

Cosa si e fatto?
Anche qui l’olio ha dato il suo contributo perché questi giuochi vanno poi sigillati dal’olio…quindi tecnicamente l’evoluzione è una ri-evoluzione (leggete rivoluzione tecnica, in cui tutti insieme si lavora per aggiungere eccellenze e performances…non basta la genialità di uno solo)

Il progettista ha fatto una scelta di classificare le tolleranze di accoppiamento degli elementi procedendo (più o meno) così:
Se la mia scelta operativa è che io debba avere sempre 0,03 tra cilindro e pistone, io vado a classificare queste quote e le riporto in vista all’operatore che pianta gli stantuffi (o pistoni) all’interno del motore e questi mi metterà il giusto stantuffo per ogni cilindro!

Che ho detto? :mmm:
Allora, la quota massima di escursione tra cilindro e stantuffo, i 0,05 mm la suddivido in tre “range da 0,02 mm” (anche se non è divisibile, vi spiego poi.
Come si procede:
Un lettore automatico, un calibro per interni, un occhio tecnologico, un al esametro multitecnologico…insomma qualsiasi strumento abilitato, legge sul basamento le 4 canne…e praticamente le assegna un campo di tolleranza .
Il progettista avrà preventivamente assegnato il range alle canne dividendo  il massimo ammesso che erano se ricordate 0,015 quindi la differenza tra 67,000 e 67,015 in tre campi da 0,005…che avrà chiamato campo A, (da 67,000 a 67,004) campo B (da 67,005 a 67,099) e Campo C (da 67,010 a 67,015) (oppure classificato con lettere 1,2 o 3)

Leggo con lo strumento le 4 canne:
1^ 67,000 (classe A) 2^ 67,003 (Classe A) 3^ 67,015 (Classe C) 4^ 67,008 (Classe B)
Come vedete ho già una informazione CLASSIFICATA…non mi muovo più al buio totale , ma già so che questo motore , mi ha dato alcune informazioni supplementari…conosco le classi di alesaggio!!!!
Ho assegnato 3 scelte per tre campi di tolleranza.

Questa informazione devo farla arrivare a colui che monterà gli stantuffi o pistoni all’interno dei cilindri…ci siamo? :regolamento: 

Potrei scriverle su un pezzo di carta, che poi l’addetto leggerebbe al momento della scelta dei pistoni..potrei stampare un codice e appiccicarlo sul basamento..potrei punzonarlo in prossimità di ogni canna cilindro…è relativo il come farlo..è importante farlo, in modo che chiunque possa avere questa informazione
« Ultima modifica: 05 07 2009, 12:23:26 da BigHonda »

Offline BigHonda

  • SBK
  • *****
  • Post: 1547
  • Foggia country (provincia di Foggia)
  • Sesso: Maschio
  • Gli ingranaggi girano nel motore e nel cervello
  • Moto: Tutte
  • Zavorrino/a: BigHonda

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: CLASSI...del motore. Pistoni e scelta
« Risposta #2 il: 05 07 2009, 12:22:11 »
Va da sé che devo classificare anche i pistoni o stantuffi.
Allora procedo nella stessa maniera e mi do il vincolo che massimo voglio avere una interferenza di 0,03 mm perché 0,05 è larga e 0,015  è stretta….mi metto ametà, per ragionamento…di certo non sono un tecnico Honda…e me ne scuso!

Allora mi vado a suddividere anche le quote degli stantuffi in 3 campi di scelta che sono :
1)   Classe  A quelli che vanno da 66,965 a 66,971
2)   Classe B quelli che vanno da 66,972 a 66,978
3)   Classe C quelli che vanno da 66,979 a 66,985
Ripeto potrebbero essere anche delle lettere…è solo una questione di format e non di metodo.
 
Anche qui ci metto un bel contrassegno e lo comunico all’operaio che deve montare i 4 stantuffi in un minuto.

Cosa succede?
Quando arriva all’operaio di postazione (ecco perché abbiamo parlato di fabbrica…nel primo post) un basamento con le specifiche classi questi saprà che stantuffi montare al fine di garantire la scelta dei giochi classificati.

In sostanza avremo eliminato la possibilità di effettuare un errore di scelta casuale facendola diventare una scelta calibrata.
Significa che su una canna da 67,008…ricordate la 4^ canna….ci vado a montare uno stantuffo che si compatibile e che mi garantisca la scelta di 0,03 di giuoco ammesso…quindi 67,008-0,03 equivale a 66,978…quindi ci monto uno stantuffo classe B

SONO ESEMPI SEMPLICI E NON TECNICO ANALITICI, basta capirne il concetto, poi se vogliamo farne un team di lavoro ed approfondimenti ci possiamo pensare, ma secondo me basta l’informazione…

Sto dicendo che tutti i motori, in questo modo partono con le tolleranze “a disegno” o quanto meno con quelle più corrette seppur abbiano al loro interno, escursioni ai limiti minimi e massimi delle tolleranze, in modo che tutti partono dalle condizioni di standard qualitative identiche.

Ai vecchi tempi…un motore che usciva dalli linee  avente il massimo delle tolleranze incontrollate, era un motore già “usurato” del 30% della sua vita residua…poi spettava all’olio fare da sigillante a questi campi aperti..oggi è diverso, i giochi e le vibrazioni, i surriscaldamenti…il concetto di grossolanità  delle superfici per cui non si potevano fare gradi di finitura dei piani “ad acta” erano la morte precoce dei motori

I numeri e le quote che io ho dato sono indicative e prese dal manuale, però è da tener conto che quando un manuale ci dice che al quota massima della canna,a fine del suo ciclo di vita deve essere 67,015, è chiaro che mai uscirà dalle fabbriche con questa misura altrimenti ci venderebbero un motore già da revisionare, i numeri mi sono serviti per lanciare l’esempio del ragionamento, quindi non prendeteli alla lettera, anzi al micron.

E mòòòò???? Camma fà con sta storiella?
 :Doh:

Offline BigHonda

  • SBK
  • *****
  • Post: 1547
  • Foggia country (provincia di Foggia)
  • Sesso: Maschio
  • Gli ingranaggi girano nel motore e nel cervello
  • Moto: Tutte
  • Zavorrino/a: BigHonda

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: CLASSI...del motore. Cosa sono?
« Risposta #3 il: 05 07 2009, 12:34:00 »
Morale della zuppa di questa pillola, è che gli stantuffi non sono intercambiabili, tra loro...ognuno ha una sua posizione assegnata...classificata, quindi ogni cilindro avrà una quota di scelta, appunto classificata, che sarà compatibile con i test di consumo olio, scelta dell'olio, battiti, standard, funzionamento secondo buona norma tecnica.

Se qualcuno di voi arriva a manutenzioni così spinte...contrassegni il numero di cilindro/stantuffo e rimonti nella stessa posizione gli elementi....molti lo fanno già....ma conoscerne le motivazioni è diverso!

Vi risparmio un altro sermone: SONO CLASSIFICATE anche le bielle e i perni di banco dell'albero motore e delle bielle, quindi i cuiscinetti ( o tutte le bronzine) sono soggette alla stessa scelta tecnica..ed è ancora molto importante quanto quelle degli stantuffi sia per l'usura, per la pressione dell'olio e quant'altro.
I MOTORI sono macchine (quasi) perfette!
Cedono se non li curi a mestiere e se non li conosci.

Vi ho fatto fare un viaggio nel mondo della tecnica da un altro punto di vista...se qualcuno ignorava l'esistenza di queste condizioni operative...oggi sà anche questo. Poi i miei sono concetti ...le misure, le quote, la matematica è un altro fatto...queste Pillole sono anche e solo news dal mondomotori... :stica:
Ciao

Offline amanetta

  • SBK
  • *****
  • Post: 2266
  • Età: 45
  • catania
  • Sesso: Maschio
  • Moto: hornet 600
  • Zavorrino/a: pupillabella

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: CLASSI...del motore. Cosa sono?
« Risposta #4 il: 21 09 2010, 09:32:27 »
preparato il ragazzo.... :up:
a mmanetta!

Offline andreawaco

  • Moderatore
  • SBK
  • *****
  • Post: 1836
  • Età: 42
  • Repubblica di San Marino
  • Sesso: Maschio
  • andreaermeti@live.it
  • Moto: monster600,cbr600rr,R6my04, hornet08 ex interstellar black ora Ferrari pearl white,Karotina 1290R,tuono factory V4,GSXR1000R
  • Zavorrino/a: lisa

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: CLASSI...del motore. Cosa sono?
« Risposta #5 il: 21 09 2010, 09:43:45 »
il mitico big,talmente chiaro da permettere persino a me di capire il papiro.... :up: 
se la curva si fa stretta,metti giu' la saponetta

Offline Pinulandia

  • Moto 2
  • ***
  • Post: 601
  • Età: 38
  • Milano
  • Sesso: Maschio
  • Moto: Honda Hornet 2007
  • Zavorrino/a: Catwoman

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: CLASSI...del motore. Cosa sono?
« Risposta #6 il: 21 09 2010, 09:46:19 »
preparatissimo.  :devild:
La vita è bella perchè è varia!!!

Offline Plaxtic

  • Moto 2
  • ***
  • Post: 606
  • Età: 40
  • Rapallo
  • Sesso: Maschio
  • Ale
  • Moto: Hornet 600 2011

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: CLASSI...del motore. Cosa sono?
« Risposta #7 il: 21 09 2010, 10:49:38 »
ho letto tutto

utilissimo per informazione personale (anche se non credo di smontare un motore di una moto in vita mia)
cit. "L'unica gomma che chiudo e' quella da masticare in bocca!"
cit. 2 "Anche io uso le saponette..per lavarmi in bagno"

Offline polvis

  • Moto 2
  • ***
  • Post: 941
  • Età: 51
  • GENOVA
  • Sesso: Maschio
  • GRUPPO LIGURIA
  • Moto: hornet 600 k7
  • Zavorrino/a: alessandra (raramente)

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: CLASSI...del motore. Cosa sono?
« Risposta #8 il: 21 09 2010, 11:03:33 »
affascinante!! :up:  e io pensavo che cilindri e pistoni delle hornet fossero tutti uguali.. :fifi:
Una vita senza entusiasmo e senza passione è una vita inutile..

Offline domann

  • 50ino
  • *
  • Post: 36
  • Età: 37
  • Pavia, Lombardia
  • Sesso: Maschio
  • Moto: CB600FA Hornet

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: CLASSI...del motore. Cosa sono?
« Risposta #9 il: 07 11 2010, 20:11:51 »
Secondo voi quanti dei meccanici che mettono le loro mani nei motori delle nostre moto possiedono la benché minima idea di quello che "Big" (di nome e di fatto) ha scritto in questo forum???

L'1%?   :-(
In realtà spero di sbagliarmi.. o comunque spero che alla mia bella sia capitato l'addetto di linea modello che negli ampi spazi a lui concessi (un minutino a quanto pare  :-( ) abbia scelto secondo istruzioni e coscenza  :gRgR:

 :up:  ovviamente lo spero anche per tutti voi!  :birra:

Offline BigHonda

  • SBK
  • *****
  • Post: 1547
  • Foggia country (provincia di Foggia)
  • Sesso: Maschio
  • Gli ingranaggi girano nel motore e nel cervello
  • Moto: Tutte
  • Zavorrino/a: BigHonda

  • I miei Album:
  • I miei album
Re: CLASSI...del motore. Cosa sono?
« Risposta #10 il: 09 11 2010, 20:00:22 »
Secondo voi quanti dei meccanici che mettono le loro mani nei motori delle nostre moto possiedono la benché minima idea di quello che "Big" (di nome e di fatto) ha scritto in questo forum???

L'1%?   :-(
In realtà spero di sbagliarmi.. o comunque spero che alla mia bella sia capitato l'addetto di linea modello che negli ampi spazi a lui concessi (un minutino a quanto pare  :-( ) abbia scelto secondo istruzioni e coscenza  :gRgR:

 :up:  ovviamente lo spero anche per tutti voi!  :birra:

Tranquillo, la  scelta dei componenti in questione.... in un "minutino" si fa!

.... è guidata tramite luci e laser che ti fanno capire quale componente scegliere (in base alle caratteristiche) ed in che posizione alloggiarlo....!

In caso di errore un sistema a controllo laser...blocca il pezzo ed informa l'addetto che deve rifare l'attività!

Poi...un minutino è nelle grandi linee di produzione...magari a quelli dei motori Hornet, anzi Honda...gli daranno 2 o 3  minutini ;-)
« Ultima modifica: 09 11 2010, 20:05:23 da BigHonda »


Share via delicious Share via digg Share via facebook Share via furl Share via linkedin Share via myspace Share via reddit Share via stumble Share via technorati Share via twitter

xx
Carter motore. Cosa c'è li sotto?

Aperto da rinuccio

15 Risposte
4441 Visite
Ultimo post 03 06 2011, 00:36:44
da rinuccio
xx
Cosa succede all'interno del motore ?

Aperto da virago

21 Risposte
3754 Visite
Ultimo post 29 03 2008, 11:53:12
da dune
xx
Paratelaio/motore rossocromo, ufficiale hornet cup. Cosa ne dite?

Aperto da alexfebbraio

7 Risposte
3009 Visite
Ultimo post 12 08 2010, 02:29:15
da Alan
xx
Assicurazione: classi di merito e legge Bersani

Aperto da Vinz73

12 Risposte
7038 Visite
Ultimo post 18 08 2010, 10:11:14
da gigio